Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Sei pisano se: le parole che solo un pisano riesce a capire

Alcune delle parole o delle espressioni tipiche della nostra città che potrebbero lasciare interdetto un interlocutore non pisano

Ecco alcune delle classiche parole pisane che potrebbero essere incomprensibili per chi capita in città per la prima volta.

A tutto sdeo: senza limite, senza fine

Brodo: persona non particolarmente brillante, stupida

Bimbo/a: si usa per rivolgersi a una persona da 0 a 120 anni

Bubbolare: lamentarsi

Briscolare: picchiare, menare. Es. "Se ti incontro ti briscolo!"

Cardeo: zitello attempato

Fioso: persona che si lamenta sempre

Gabbare: fregare/bypassare

Ghiozzo: aggettivo che indica persone rustiche, 'rozze' e poco adatte al contesto in cui si trovano

Ingaboiare: barare durante un gioco

Patate mascè: Il purè di patate come lo chiamano i pisani

Peoro: si dice di persona "cornuta"

Rigozzare: vomitare

Ruzzare: scherzare

Sfoare: essere bravi in qualcosa. Es. "Sei bravo a giocare a calcio? Boia ci sfoo di brutto!". Può essere usato anche col significato di "andare veloce"

Sgainare: morire. Es. "Sto sgainando di fame!"

Trugolosporcaccione. Solitamente si dice ai bambini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei pisano se: le parole che solo un pisano riesce a capire

PisaToday è in caricamento