Cronaca

Scuole a Pontedera: al via il servizio mensa

La partenza è prevista per lunedì. Ecco le misure anti Covid che saranno adottate

Lunedì 5 ottobre prende il via il servizio di refezione scolastica negli istituti comprensivi del comune di Pontedera. Il servizio è stato pensato avendo come riferimenti le nuove linee guida emanate dal Comitato Tecnico Scientifico (CTS) istituito dal governo, dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, dal Ministero della Salute e delle indicazioni operative della Regione Toscana e del Comitato Tecnico Scientifico istituito a livello territoriale tra Azienda USL Toscana Nordovest, Enti Locali e Conferenze Educative della provincia di Pisa.

"Sulla base di questi documenti e indicazioni - spiega in una nota l'assessore all’istruzione Francesco Mori - di concerto con le presidenze dei tre Istituti Comprensivi e le aziende Camst e Gemeaz Elior appaltatrici del servizio, sono state ricercate soluzioni organizzative adatte scuola per scuola, con l’obiettivo di continuare a garantire, quanto più possibile, la medesima offerta in termini di qualità degli alimenti, unitamente all’attenzione alla sicurezza di bambini ed alunni tramite l’attuazione di specifiche misure per la prevenzione del contagio durante la somministrazione e il consumo del pasto".

Il personale incaricato "provvederà - prosegue Mori - alla preparazione dei locali (aule e/o refettori) mediante una prima areazione e sanificazione di banchi e tavoli e, successivamente, con la predisposizione dell’apparecchiatura per lo sporzionamento. Al termine della consumazione del pasto, lo stesso personale provvederà alla pulizia e alla sanificazione di banchi e tavoli, nel rispetto di misure, indicazioni e norme vigenti. Il momento del pasto a scuola riveste una fondamentale importanza non solo dal punto di vista educativo, in quanto occasione per l’acquisizione di corrette abitudini alimentari, ma anche sanitario. La proposta di menù, che sarà in vigore da lunedì almeno per il primo trimestre dell’anno scolastico, vuole conciliare l’attenzione alla preparazione di alimenti sani ed equilibrati con la ricerca di una maggiore appetibilità dei cibi, affinché questi incontrino il massimo gradimento dei bambini".

Il menù, elaborato dalle nutrizioniste di Camst e Gemeaz Elior, è stato validato dalla Unità Funzionale di Igiene Pubblica e Nutrizione della Azienda USL Zona Pisana. "Ove necessario - conclude Mori - potranno essere previste diete personalizzate, anche dietro presentazione di debita certificazione medica in caso di patologie e/o allergie, e per ragioni di carattere religioso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole a Pontedera: al via il servizio mensa

PisaToday è in caricamento