Cronaca

Passaggio al digitale terrestre: ecco tre cose da sapere per sopravvivere

Il 18 novembre ci sarà il tanto atteso e annunciato switch off in provincia di Pisa: l'analogico rimarrà un lontano ricordo. Potrebbero esserci problemi nella sintonizzazione della tv

Ormai ci siamo quasi. Domani, 18 novembre, è il gran giorno dello switch off che sancirà la fine dell'era analogica e l'inizio, per la nostra provincia, dell'era digitale.
E proprio in vista del passaggio al Digitale Terrestre, il Comitato Provinciale Consumatori e Utenti è a disposizione dei cittadini, per informazioni in materia, ogni martedì dalle 15,30 alle 17,30 al secondo piano (stanza 25) della Camera di Commercio di Pisa in Piazza Vittorio Emanuele II 5.

Ecco una piccola guida per affrontare senza problemi questa svolta epocale.

LE TRE COSE DA SAPERE PER “SOPRAVVIVERE” NEI GIORNI SUCCESSIVI AL PASSAGGIO AL DIGITALE TERRESTRE (SWITCH OFF)

1) La sintonizzazione dei canali dovrà essere ripetuta più volte

Dopo i primi giorni  dal passaggio al digitale terrestre, potrà verificarsi la necessità di risintonizzare i canali  che avrete posizionato sul vostro televisore più volte. Questo a causa del lancio di nuovi canali successivamente al 18 novembre:

- se avete un decoder o televisori con bollini DGTVI dotati della funzione lCN (logical channel numbering), il sintonizzatore del decoder, o del televisore, effettua una scansione completa e progressiva delle frequenze, individuando tutti i canali ricevibili. L'ordine in cui i canali vengono trovati potrà variare e si tratterà solo di spostarli a piacimento e creare una lista personalizzata nel proprio televisore.

- se avete un decoder con sintonizzazione manuale, per quanto il software dei vari decoder differisca da modello a modello, nel caso in cui i canali già sintonizzati all’improvviso non dovessero essere più visibili, prima di chiamare un tecnico, procedere alle operazioni di risintonizzazione manuale.

2) La copertura del segnale potrà variare e subire aggiustamenti

Prima di procedere a revisione o sostituzione di televisori, decoder, antenne, verificare se la propria zona risulta perfettamente coperta dai ripetitori. A questo proposito si segnala il sito della Regione sul quale è possibile monitorare continuamente lo stato di attivazione del digitale e le problematiche riscontrate: https://web.rete.toscana.it/bandalarga). E’ possibile chiedere informazioni anche alla Provincia di Pisa al seguente indirizzo di posta elettronica: tvdigitale@provincia.pisa.it

3) Se, a distanza di qualche giorno dalla verifica della sintonizzazione e del segnale, continuate  a non vedere i canali,  il problema potrebbe riguardare l'apparato di ricezione

Affinché il segnale del digitale terrestre arrivi all'apparecchio televisivo in tutta la sua qualità tecnica audio e video, è necessario che l'apparato di ricezione sia in buono stato: per apparato di ricezione intendiamo sia l'antenna televisiva, sia il cavo che collega l'antenna al televisore.
In tal caso, si potrà fare affidamento agli accordi stipulati dalla Regione Toscana con le associazioni di categoria dei tecnici antennisti (Delibera n. 813 del 26/09/2011), accordi che hanno portato alla realizzazione di un codice etico da rispettare e alla preparazione di listini di riferimento per ogni singolo tipo di intervento, dalla semplice uscita per un sopralluogo, alla sostituzione di un impianto d'antenna condominiale.


Serve aiuto?

La Regione Toscana, in collaborazione con ANCI, UNCEM e le Associazioni del Volontariato Toscano, ha attivato i Punti Digitali, che potranno fornire informazioni utili. L’elenco è disponibile sul sito www.regione.toscana.it/tvdigitale

Anche la Provincia di Pisa può dare supporto e informazioni via e-mail all’indirizzo  tvdigitale@provincia.pisa.it.  Oppure consultare il sito  www.provincia.pisa.it/area innovazione-digitale terrestre.

Attenzione:  la vecchia Tv a tubo catodico è un rifiuto inquinante e deve essere smaltita correttamente. I negozianti hanno l’obbligo di ritirare l’usato quando si acquista un nuovo apparecchio.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio al digitale terrestre: ecco tre cose da sapere per sopravvivere

PisaToday è in caricamento