Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Pasti caldi in estate ai poveri, l'assessore alla Caritas: "Forniremo maggiore assistenza"

Apre alla possibilità di intervento del Comune l'assessore Gambaccini, che però afferma: "Andrebbe evitato di sperperare i soldi per l'assistenza a tutti i costi verso i Rom"

Dopo il primo botta e risposta sui panini al posto dei piatti caldi in estate, con la segnalazione prima della Gambaccini e poi la replica della Caritas, l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa torna sull'argomento.

All'invito dell'ente diocesano di proporre misure per migliorare l'assistenza la rappresentante leghista ha dichiarato: "Come già sostenuto apprezzo enormemente lo sforzo della Caritas di Pisa e la nobiltà del volontariato. Non era questo certo il punto. E' ovvio che quando le risorse si basano esclusivamente proprio su questo andrebbe evitato di sperperare i soldi per l'assistenza a tutti i costi verso i Rom".

"Ci sono centinaia di bisognosi italiani - ha proseguito - che sfiorano la soglia della povertà che necessitano di un aiuti vero e noi ci impegneremo per garantirglielo. Ho già individuato i possibili percorsi nell'ambito della Società della Salute volti a fornire maggior assistenza in tal senso. Non mi risulta che la precedente amministrazione avesse predisposto la possibilità di distribuire pasti caldi ai senzatetto al di fuori di associazioni di volontariato. Noi cercheremo di muoverci in tal senso mantenendo un rapporto diretto con la Caritas di Pisa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasti caldi in estate ai poveri, l'assessore alla Caritas: "Forniremo maggiore assistenza"

PisaToday è in caricamento