Patto di amicizia tra Calci e Padula per valorizzare le Certose

Al via collaborazioni culturali e turistiche tra i due paesi che ospitano la Certosa di Calci e la Certosa di San Lorenzo di Padula

E’ stato siglato ieri mattina, 11 gennaio, nel comune salernitano, il patto di amicizia tra il Comune di Calci e il Comune di Padula. Un legame istituzionale messo nero su bianco e volto a rafforzare ancor di più gli obiettivi e le finalità sanciti lo scorso maggio dopo la firma del gemellaggio tra la Certosa di Pisa a Calci e la Certosa di San Lorenzo di Padula, promossa da gli 'Amici del Vallo di Diano in Toscana', la Certosa di Calci, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa e la Certosa di San Lorenzo di Padula.

Lo scopo è mettere in contatto due realtà culturali geograficamente distanti custodi di un patrimonio culturale comune, quale quello certosino. L'obiettivo è quindi favorire conoscenza e divulgazione delle caratteristiche storiche ed artistiche dei due monasteri tramite scambi culturali, visite guidate e convegni. A tracciare queste linee sono stati il sindaco di Padula, Paolo Imparato e il sindaco di Calci, Massimiliano Ghimenti, arrivato a Padula insieme all’assessore alla cultura del Comune di Calci, Anna Lupetti.

"E’ un momento molto importante per i nostri Comuni che hanno la fortuna di ospitare due prestigiose certose monumentali - dice Lupetti - da oggi ci impegneremo reciprocamente per stabilire ancor più stretti, produttivi legami tra i nostri enti e per favorire una migliore conoscenza di due inestimabili patrimoni storico-culturali". Da oggi infatti entrambi i comuni si impegneranno nello scambio di esperienze e informazioni, mettendo in contatto le istituzioni e le associazioni che operano nel campo dell’arte e della cultura e stimolando il sorgere di nuove relazioni istituzionali in campo culturale e artistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Al tempo stesso, attraverso percorsi condivisi - conclude il sindaco Massimiliano Ghimenti - favoriremo la diffusione della cultura e della storia dei nostri territori coinvolgendo i giovani, i cittadini e le tante associazioni attive e, soprattutto, daremo ancora più appetibilità turistica ai nostri paesi che vedranno aumentare il flusso di visitatori nonché le ricadute positive sulle attività ricettive e commerciali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Coronavirus: "Ho fatto il tampone, dopo 72 ore ancora non so il risultato"

  • Caso sospetto di Covid nel personale scolastico: chiuso asilo di Pontedera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento