Pecore uccise dai lupi nel volterrano, un allevatore: "Pagano con la vita le voglie degli ambientalisti"

Un video pubblicato su Facebook testimonia il dramma degli ovini ma anche di chi vive di allevamento

Una delle pecore sbranate

Una dura denuncia postata su Facebook da un allevatore di Volterra, Bartolomeo Carta, che pochi giorni fa ha pubblicato un video crudo in cui mostra le condizioni in cui alcune delle sue pecore sono state ridotte dopo l'attacco dei lupi. Nel video oltre ad alcuni esemplari sbranati e ormai morti, si vede anche l'agonia di una pecora ormai in fin di vita. Amaro lo sfogo dell'allevatore che denuncia la presenza senza controllo del lupo nelle campagne del volterrano in cui le aggressioni degli ovini sono ormai divenute una routine.

"Ecco a cosa sto pensando - scrive Carta nel suo post su Facebook - che anche oggi grazie a tutti quei buonisti, animalisti che sono al mare pensando di salvare il pianeta, io son qui a mantenere il vostro adorato lupo e a godere di questo macabro spettacolo, inerme davanti a questi poveri animali straziati che pur non avendo colpa stanno pagando con la vita le voglie degli ambientalisti e di chi del lupo ne ha fatto una fonte di reddito e con i piani di studio sperpera soldi pubblici, danneggiando chi lavora notte e giorno per fargli da mangiare: colazione, pranzo, e cena".
"Tutte le volte che siete a tavola pensate a quanta gente ha lavorato per voi per darvi pane, latte e tutto il resto? - conclude amaro Bartolomeo Carta - mi appello al ministro Gian Marco Centinaio perché non lasci questo settore da solo senza risposte adeguate per porre fine a questi scempi giornalieri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commercio: nuova apertura in piazza delle Vettovaglie

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 18 e 19 gennaio

  • Polizia di Stato in azione: oltre mille persone controllate nel pisano

  • Occupazioni in varie scuole di Pisa e provincia

  • Lavori sulla rete idrica a Cascina: mancherà l'acqua

  • Ricercato dal 2017, tenta la fuga in sella ad uno scooter rubato: arrestato

Torna su
PisaToday è in caricamento