menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Croce: il Comandante dei Carabinieri va in pensione, il saluto della città

Il Luogotenente C.S. Andrea Oteri cessa il servizio fra le manifestazioni di affetto di istituzioni ed associazioni

Si è svolto questa mattina, sabato 9 gennaio 2021, un incontro istituzionale per i saluti ufficiali da parte di Santa Croce sull'Arno al Luogotenente C.S. Andrea Oteri, Comandante dei Carabinieri, che termina il suo servizio nell’Arma per sopraggiunti limiti di età.

Oteri, originario di Messina, arriva a Santa Croce sull’Arno verso la fine del 1998. Trascorre più di metà della sua carriera al comando dei Carabinieri di Santa Croce sull’Arno, portando avanti numerose azioni di contrasto al crimine per le quali è stato formalmente elogiato in più occasioni negli anni Duemila. Cavaliere della Repubblica, nominato nel 2015 tra i migliori Comandanti d’Italia, volontario nella missione in Iraq nel 2005, Oteri si è distinto più volte anche nelle azioni di prevenzione del crimine, attraverso incontri con la cittadinanza, soprattutto con gli anziani, per spiegare come funzionano le truffe più comuni; attraverso incontri con le studentesse e gli studenti nelle scuole; attraverso la collaborazione sempre concreta e puntuale anche durante i periodi di emergenza.

"Inutile girarci intorno: ci mancherà! - dichiara il sindaco di Santa Croce sull’Arno Giulia Deidda - il Comandante Andrea Oteri ha rappresentato per me e per tutta la comunità santacrocese un punto di riferimento. Io sono sindaco dal 2014 e l’ho sempre conosciuto così, con questo ruolo. Sarà difficile abituarsi a questa novità! Cercheremo di portare sempre con noi gli insegnamenti che da sempre ha cercato di trasmettere ai suoi colleghi, ai rappresentanti delle Istituzioni, alla cittadinanza. Prima di tutto, l’importanza della calma. Mantenere il controllo è fondamentale per risolvere qualsiasi problema. Secondo: non dimenticarsi mai di essere umili. Perché non serve vantarsi per fare un ottimo lavoro. Terzo: ascoltare, ascoltare, ascoltare e osservare. Attraverso il confronto e l’ascolto, infatti, si capiscono davvero le situazioni, si creano relazioni serene e si raggiungono obiettivi alti e importanti. Auguriamo buona vita al Comandante Oteri, ora che va in pensione, anche se, si sa, un Carabiniere non smette mai di essere un Carabiniere!".

Hanno partecipato alla cerimonia la Giunta e i capigruppo del Consiglio Comunale, i rappresentati delle associazioni di volontariato e sportive, il presidente della Pro Loco, l’Associazione nazionale Carabinieri, i rappresentanti sindacali e dell’Associazione conciatori, l’istituto Comprensivo, Don Romano e Don Donato e i due Sindaci che per i loro mandati hanno lavorato con il Luogotenente Oteri, Maurizio Signorini e Osvaldo Ciaponi. Tutti i partecipanti hanno omaggiato il Luogotenente Oteri e espresso per lui parole di riconoscenza per il percorso svolto insieme, ognuno rispetto ai propri ambiti di esperienza, sottolineando la sua umanità, la professionalità e la capacità di prendersi cura di tutte le persone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Caparezza, due tappe in Toscana nel tour 2022: tutte le date

Cura della persona

Manicure semipermanente fai da te, trucchi e consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento