Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Aeroporto, dipendente-eroe: "Ho fatto soltanto il mio lavoro, niente di più"

Antonio Gentilini mercoledì ha evitato la tragedia allo scalo pisano, visto che, insieme ad un collega, aveva notato la fuoriuscita di carburante dal motore di un aereo. "Non mi sento un eroe" afferma il dipendente di Sat

"Ho fatto solo il mio lavoro, non sono un eroe". E' rimasto sorpreso Antonio Gentilini dal clamore che ha suscitato ieri all'aereoporto di Pisa il suo gesto, quando, insieme ad un collega, ha notato la fuoriuscita di carburante dal motore di un aereo in fase di decollo ed ha così evitato la tragedia. "In realtà - spiega il caposquadra airside, addetto alla vigilanza sulle piste - è stato il mio collega Luca Redini a notare per primo quel liquido a terra e appena l'aeromobile si é mosso dal parcheggio abbiamo appurato che non si trattava del classico liquido antigelo, ma di carburante e quindi abbiamo attivato subito le procedure di emergenza che devono scattare in casi come questo".

Il caposquadra a quel punto ha avvisato le autorità di sicurezza e i Vigili del Fuoco intervenuti sulla pista per scortare l'aereo di nuovo al parcheggio in situazioni di particolare rischio come quella che si era appena verificata. "E' a questo punto - prosegue Gentilini - che abbiamo scoperto che la perdita era proprio sotto uno dei motori. I passeggeri a quel punto sono scesi e hanno capito quanto stava accadendo. Ci hanno ringraziati e abbracciati, ma non mi sento un eroe. Abbiamo fatto solo il nostro lavoro, lo abbiamo fatto bene e di questo siamo orgogliosi. Ma è stato solo il nostro dovere".


Il caso ha avuto grande risonanza anche perchè Gentilini lo scorso febbraio era stato sospeso e multato dalla Sat per un incidente provocato sulla stessa pista dello scalo pisano: ieri il dipendente di Sat ha evitato un danno peggiore. (fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, dipendente-eroe: "Ho fatto soltanto il mio lavoro, niente di più"

PisaToday è in caricamento