Ex Vitarelli, perlustrazione dell'area: nessun intruso rilevato

Nella zona sono in corso operazioni di bonifica e di chiusura degli accessi da parte di ditte specializzate. L'area è nota per lo spaccio e il consumo di droga

Sopralluogo nelle prime ore della mattina di ieri, 9 novembre, da parte della Polizia di Stato, con la collaborazione dei Carabinieri e della Polizia Municipale, nei capannoni dell'area ex Vitarelli, luogo da tempo divenuto rifugio di persone di passaggio e zona di spaccio e consumo di stupefacenti.
L’area, da alcuni giorni oggetto di opere di bonifica da parte di ditte specializzate, è stata perlustrata dalle forze di Polizia al fine di permettere anche agli operai di provvedere in sicurezza alla muratura e alla chiusura degli accessi agli stabili. "L’attività di polizia si è conclusa senza alcun turbamento dell’ordine e della sicurezza pubblica - fanno sapere dalla Questura - senza evidenziare la presenza di estranei che evidentemente, a seguito delle iniziali opere di risanamento e pulizia, avevano già avuto notizia dell’imminente avvio delle opere di chiusura degli accessi".

"E’ dal 2018 - commenta l’assessore alla Sicurezza Giovanna Bonanno - che come amministrazione ci siamo fatti carico del problema, segnalato sia dai cittadini residenti in zona che dalle categorie economiche. L’area infatti era stata spesso oggetto di occupazioni abusive: persone che vivevano all’interno dell’immobile ormai abbandonato in condizioni igieniche pessime e che creavano problemi di ordine pubblico e di decoro anche alla vicina corte Sanac". "Dopo aver sgomberato l’immobile - aggiunge Giovanna Bonanno - ora l’area finalmente viene definitivamente messa in sicurezza. Voglio ringraziare personalmente il nuovo questore di Pisa, dottor Gaetano Bonaccorsi, che in poche settimane ha dimostrato di avere a cuore il problema e di avere tutta l’intenzione di risolvere la questione, più volte affrontata nel tempo nel Comitato per l’Ordine e la Sicurezza. La nostra Polizia municipale proseguirà a vigilare per evitare che la situazione, ora riportata alla normalità, non degeneri di nuovo. La messa in sicurezza dell’area ex Vitarelli è anche un nostro risultato: da quando ci siamo insediati abbiamo fatto tutti i passi necessari, sollecitato le istituzioni e messo in campo le nostre forze per risolvere la questione e riportare decoro e sicurezza in quell'area".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento