menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Persone fragili e senza dimora: 123 persone seguite dall'inizio della pandemia

L'assistenza è stata fornita dall'ambulatorio 'Villani' e il centro 'I Cappuccini Salute'. Rinnovata la convenzione con la Società della Salute

Nonostante la pandemia, non si sono fermati l'ambulatorio 'Villani' e il Centro 'I Cappuccini Salute', gestiti dalla San Vincenzo de Paoli e dalla Cooperativa sociale 'Il Simbolo' e sostenuti anche dalla Società della Salute della Zona Pisana. Dall'inizio della pandemia, ormai un anno fa, i pazienti seguiti sono stati 123, tutte persone senza dimora o stranieri temporaneamente presenti in condizione di marginalità e in difficoltà nell'accesso ai servizi sanitari. Sono state 217, invece, le prestazioni erogate dal 15 aprile a 31 dicembre 2020, fra visite in presenza (quando è stato possibile) e a distanza, prescrizione di farmaci e richieste di esami, prestazioni specialistiche e visite strumentali.

La nuova convenzione fra la Società della Salute e la San Vincenzo de Paoli per la gestione dell'ambulatorio 'Villani', in cui sono impegnati due operatori e 25 volontari, è stata approvata nell’ultima assemblea dei soci della SdS e sottoscritta nei giorni scorsi. Prevede un finanziamento annuale di 36mila euro per "garantire la fornitura di prestazioni medico-ambulatoriali, l’accesso a medicinali e ai sistemi di diagnostica alle persone senza dimora e agli stranieri temporaneamente presenti in condizione di marginalità", spiega la presidente Sds e assessore Gianna Gambaccini, ma anche per "aggiornare e realizzare report epidemiologici" e per "implementare buone pratiche con particolare attenzione ai percorsi di prevenzione".

"ll Villani - sottolinea Gambaccini - che da ormai trent'anni è un presidio fondamentale per le persone più vulnerabili del nostro territorio, ha assunto una particolare centralità in questo anno di pandemia per assicurare l'assistenza sanitaria alle persone con maggiori difficoltà nell’accesso ai servizi: per questo rinnovare la convenzione, in continuità con le precedenti, è un atto dovuto ed è nostra intenzione rinforzare ulteriormente la collaborazione e le sinergie. "Il rinnovo della convenzione con la SdS Pisana, cui va la nostra gratitudine, e soprattutto il lavoro svolto in questi mesi di pandemia conferma la bontà della scelta fatta un paio d'anni - sottolineano Alberto Grilli (Cooperativa 'Il Simbolo') e Federico Laurenti (San Vincenzo de Paoli) - aver unito in unico polo ambulatorio Villani e centro 'I Cappuccini Salute' proprio in questo periodo è stato fondamentale per assicurare la continuità del servizio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento