Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Tirrenia

Tirrenia, peschereccio vuoto alla deriva: ritrovato in mare il cadavere del pescatore

E' stato un altro peschereccio a dare l'allarme alla Guardia Costiera che ha subito attivato le ricerche. Il corpo trasferito a Medicina legale

E' deceduto mentre si trovava a pesca con la sua imbarcazione denominata 'Andrea'. E' successo oggi pomeriggio, nelle acque di Tirrenia. La vittima è un pescatore di 60 anni, livornese, G.D. le sue iniziali, che stava effettuando la pesca con le reti da posta.
L’allarme è giunto via radio alla sala operativa della Guardia Costiera di Livorno alle 16.30 da un altro peschereccio che si trovava in zona, il quale ha segnalato la presenza dell’'Andrea' alla deriva all'altezza di piazza Belvedere e senza alcuna persona a bordo, ancora con le reti parzialmente in mare.

Considerata la situazione, immediatamente sono state inviate sul posto da Livorno due motovedette ed è stato disposto alla base della Guardia Costiera di Sarzana di far decollare un elicottero. Le ricerche, coordinate dalla Capitaneria livornese, alle quali hanno preso parte anche due pescherecci presenti nell’area interessata, hanno portato al ritrovamento del corpo del pescatore a poco meno di 1 miglio dal proprio natante.
Recuperata dalla motovedetta, la salma è stata trasportata in banchina presso la stessa Capitaneria. L’Autorità Giudiziaria ha disposto gli esami del caso presso il centro di Medicina legale di Pisa per accertare le cause del decesso del pescatore. Fatale potrebbe essere stato un malore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tirrenia, peschereccio vuoto alla deriva: ritrovato in mare il cadavere del pescatore

PisaToday è in caricamento