Cronaca Cisanello / Via Gino Luzzatto

Nuovo centro commerciale a Cisanello: contro il progetto raccolte più di 800 firme

La petizione è stata lanciata dal gruppo Ucic-Prc un paio di settimane fa: "Serve rivedere il progetto affinché si possa parlare di una riqualificazione utile al quartiere"

Oltre 800 firme raccolte in circa due settimane. Sono questi i numeri della petizione lanciata da Ucic-Prc che si oppone alla costruzione di un nuovo centro commerciale di fronte alla Coop di Cisanello. "Una petizione - spiega il consigliere comunale di Ucic-Prc, Marco Ricci - in cui si chiede sostanzialmente di rivedere il progetto affinché si possa parlare di una vera riqualificazione utile al quartiere, e non di una mera operazione commerciale".

Cisanello, nuovo centro commerciale: ecco il progetto

"La Giunta - prosegue Ricci - ha adottato la delibera di approvazione del piano attuativo, proposto da Unicoop Firenze, il 26 di Luglio, di conseguenza il periodo per le osservazioni, che in questo caso sono veramente l’unica possibilità di partecipare visto che il provvedimento non passerà dal Consiglio Comunale, coincide perfettamente con il mese di agosto. Casualità o perfida volontà di rendere più difficile la partecipazione? Non lo sappiamo, ma come forza politica sentiamo il dovere di agevolare in tutti i modi i cittadini. Prima informandoli di quanto sta per essere approvato, poi fornendo loro gli strumenti per far conoscere la propria opinione: sia attraverso la petizione on-line (al link https://www.change.org/p/comune-di-pisa-fermiamo-la-cementificazione-di-cisanello) che sulle modalità per presentare  le osservazioni (inviandole all’Urp, anche tramite mail: urp@comune.pisa.it). Inoltre presenteremo le nostre osservazioni perché di questo progetto non condividiamo nulla sia nella sostanza che nella forma".

"Il 25 agosto - conclude Ricci - scadranno i termini per le osservazioni, ma poi la Giunta dovrà approvare definitivamente il piano. Noi siamo al fianco di tutti quei cittadini che sono stufi di cementificazioni utili solo ai proprietari dei terreni e che non portano alcun beneficio alla qualità della vita nei quartieri, e cercheremo di fermare questo progetto chiedendo, anche direttamente al proponente (Unicoop), di rivederlo completamente, mettendo al centro un’idea di città fatta di persone, e non di consumatori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo centro commerciale a Cisanello: contro il progetto raccolte più di 800 firme

PisaToday è in caricamento