menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancano i vaccini antinfluenzali, i medici di famiglia al governatore: "Intervenga per risolvere la situazione"

Come già denunciato alcuni giorni fa, i medici di medicina generale sono costretti ad annullare appuntamenti per le vaccinazioni in quanto le dosi arrivano a singhiozzo

Un appello lanciato sulla piattaforma change.org e diretto al governatore della Regione Toscana Eugenio Giani affinchè si impegni a risolvere la questione dei vaccini antinfluenzali che arrivano a singhiozzo ai medici di famiglia. E' la sezione di Pisa della Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale (FIMMG) ad intervenire ancora per denunciare la situazione, dopo il grido di allarme di qualche giorno fa.
La FIMMG si rivolge, nella petizione, al presidente Giani, "per garantire a tutti i cittadini toscani anziani o con condizioni a rischio di complicanze di poter ricevere il vaccino antinfluenzale".
"Come medici di medicina generale - affermano dalla Federazione - siamo preoccupati perché molti nostri assistiti rischiano di non potersi vaccinare. A fronte di un’aspettativa mai alta come quest' anno, in considerazione del COVID e delle campagne mediatiche promozionali, assieme alla ASL abbiamo programmato, con grande impegno, numerose sedute per garantire ai cittadini una capillare campagna vaccinale in piena sicurezza, rispettando i protocolli. A causa della carenza di vaccino rispetto a quanto indicato e della disomogenea distribuzione delle dosi, molti medici di famiglia sono costretti a cancellare le sedute vaccinali programmate, tra la preoccupazione e delusione degli assistiti".


"Siamo consapevoli che sono emersi imprevisti nell’approvvigionamento del vaccino rispetto alla programmazione regionale, purtroppo anziani e pazienti cronici rischiano di non potersi vaccinare perché molti medici di medicina generale non dispongono di sufficienti dosi di vaccino - proseguono dalla FIMMG - è necessario dunque porre in essere iniziative straordinarie per poter consentire a tutti i medici di famiglia di vaccinare in tempo almeno i pazienti a rischio. Siamo fiduciosi che il presidente della nostra Regione, assieme all'amministrazione, farà ogni sforzo e tenterà ogni strada per risolvere questa preoccupante situazione".

Per firmare la petizione clicca qui

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spuntini proteici, i pancake con uova e yogurt: la ricetta

social

Dolci sfiziosi, la ricetta della torta di mele e Nutella

Arredare

Arredamento open space: come avere una casa di tendenza

Cura della persona

Ammorbidente fai da te, le migliori ricette naturali

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento