Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Comune di Pisa, approvato il piano del personale: 40 assunzioni in 3 anni

Previsti 10 amministrativi, 7 tecnici, 11 vigili urbani e 12 persone per l'area educativa. Previste peculiarità per ogni settore, fra graduatorie, riserve e concorsi

E' stato approvato ieri il nuovo piano triennale del personale del Comune di Pisa per il trienno 2016-2018 (per la scuola fino al 2019), con le risorse che copriranno in tutto 40 assunzioni. Soldi già stanziati che quindi porteranno, là dove non sono previste graduatorie o dopo una mobilità infruttuosa, a nuovi concorsi nelle aree amministrativa, tecnica, vigili urbani di fascia D (dirigente, con laurea) ed insegnanti.

Sono previste particolarità per ogni ambito e resta ancora da vedere cosa è contenuto nella Legge di Bilancio 2017. C'è infatti da capire se alcune previsioni sono state o meno confermate e per quali settori. Tuttavia il piano non è in discussione in senso negativo: "Grazie ai conti in regola - spiega l'assessore Federico Eligi - possiamo procedere a queste assunzioni e se ci saranno maggiori risorse accantonate ed uno sblocco ulteriore da parte dalla Legge di Stabilità, si potrà aggiornare il piano da gennaio ed ampliare le assunzioni, specie per i vigili urbani che sono la nostra priorità".

Eligi traccia le linee generali del piano: "I governi degli ultimi 20 anni hanno tutti puntato sulla riduzione di personale, variando anche spesso le norme e pianificare non è mai facile. Al 30 novembre sono 694 i dipendenti comunali, nei primi anni 2000 erano 1200. Perdiamo ogni anno circa 30 unità di personale per pensionamenti. Tutto questo si riflette sul modello di gestione, che farà meno attività diretta e più controllo. A febbraio sarà presentato uno studio sul ripensamento organizzativo dell'ente, portato avanti con il segretario generale".

AMMINISTRATIVI E TECNICI. Per le due aree la situazione è simile. Per la prima, gli amministrativi, saranno assunti 9 categoria D ed uno B di categoria protetta. I 4 previsti per il 2016 stanno già entrando, per il 2017 si prevede l'assunzione di 4 persone, nel 2018 altre 2. Per i tecnici sono 7, categoria D, per il 2016, di cui 3 in corso di inserimento. I posti vacanti saranno coperti espletando le procedure di mobilità e con graduatoria, per poi bandire concorso nel caso di necessità. "Il personale - afferma Eligi - sarà maggiormente impegnato nel controllare i vari global che eseguiranno i servizi".

VIGILI URBANI. La Polizia Municipale vede 7 posti nel 2016 da categoria C, funzione di agente ordinario, e 4 di categoria D, 2 all'anno per il 2017 e 2018. Per i primi 7 "dopo il blocco del turnover al 25% nel 2015, poi superato dal decreto dell'agosto 2016 - afferma l'assessore - e il fermo dovuto alla risoluzione del nodo province, con la mobilità dei lavoratori che poi non sono sostanzialmente venuti, la priorità è far scorrere le graduatorie. Si è usata la mobilità in precedenza perché era permesso in deroga al blocco del 25%: l'interesse pubblico era far lavorare chi già stipendiato dal pubblico, in necessità di personale". Altrimenti saranno nuovi concorsi, come sarà per i 4 categoria D.

AREA EDUCATIVA. Le assunzioni previste sono 12 in tutto: 8 insegnanti di asili nido, 3 per scuole dell'infanzia e una figura di coordinatrice didattica. Per quest'ultima sarà bandito concorso, così come per le educatrici dei nidi, per le quali manca la graduatoria. Scatta però per queste la possibilità di stabilizzazione, cioé per 3 o 4 posti avranno priorità chi ha prestato servizio per 3 anni a tempo determinato, anche non continuativi. Le persone interessate dovranno comunque sostenere il concorso. Gli anni previsti per le assunzioni sono una nel 2017, 4 nel 2018 e 3 nel 2019. Per le scuole dell'infanzia di scorrerà la graduatoria, con una assunzione per il 2017, nessuna nel 2018 e 2 nel 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Pisa, approvato il piano del personale: 40 assunzioni in 3 anni

PisaToday è in caricamento