rotate-mobile
Cronaca

Quad, drone, azioni in borghese: è il piano sicurezza sul litorale della Polizia Municipale

Punto della situazione dell'assessore Bonanno e del Comandante Messerini sull'organico e sulle azioni messe in campo per contrastare l'illegalità estiva

Organico della Polizia Municipale sul litorale pisano raddoppiato rispetto l'anno scorso, con un'organizzazione su tre turni operativa fino all'una di notte. Con modalità di azione potenziate anche con l'uso di un drone, per un'osservazione dall'alto che rende più immediato e completo il controllo del territorio. Sono le principali caratteristiche del piano della sicurezza previsto per la stagione estiva 2022 su Marina, Tirrenia e Calambrone. Lo stato dell'arte sulla situazione è stato fatto oggi, 6 luglio, dall'assessore alla legalità del Comune di Pisa Giovanna Bonanno, insieme al Comandante della Polizia Municipale Alberto Messerini. 

"Confermiamo anche per quest'anno quello che è da sempre il nostro obiettivo - ha detto l'assessore - garantire la massima sicurezza sul nostro litorale. Proprio per questo, con l'avvio della stagione balneare, abbiamo messo in atto una serie di misure ed interventi che vedono ancora una volta la nostra Polizia Municipale impegnata in prima linea. Grazie al potenziamento dell'organico che abbiamo attuato in questi anni gli agenti in servizio sul nostro litorale sono stati ulteriormente implementati per un maggiore e più efficace presidio del territorio. Da domenica 3 luglio è entrato in funzione il quad che, insieme al drone, consente un pattugliamento più capillare del nostro arenile".

Gli agenti operativi stabilmente sono 13, più un ispettore. Di questi fanno parte 4 agenti provenienti dalla sede pisana. "Siamo il doppio rispetto l'anno scorso - ha specificato Messerini - ciò ha permesso l'organizzazione attuale che ha una pattuglia la notte sempre attiva sul litorale. Inoltre nel fine settimana sono predisposti altri rinforzi. E' vero che d'estate si intensificano certi fenomeni di illegalità, il più presente è sicuramente l'abusivismo commerciale: una maggiore presenza permette di contrastare maggiormente questo reato, ma si spera anche di scongiurare gli altri, come i furti". Gli interventi contro i venditori abusivi vengono effettuati spesso in borghese: "La visione della divisa è un allarme, ovviamente. E' importante adattarsi alle necessità. Ricordo che gli oggetti contraffatti sono potenzialmente pericolosi per la salute".

Oltre al secondo anno di operatività del quad, utile per intervenire tempestivamente a terra, è iniziata l'azione con il drone: "Avere lo sguardo dall'alto aiuta molto - ha aggiunto il Comandante - si riesce a tenere sotto controllo ampia parte del lungo litorale pisano. Si notano non solo i commercianti abusivi, ma anche eventuali difficoltà in mare o trasgressioni della normativa demaniale. L'intervento avviene poi coordinandosi con le squadre a terra".

E' in via di partenza l'operatività di 8 telecamere di videosorveglianza posizionate nelle vie di maggiore accesso al litorale. "Un altro chiaro segno - ha proseguito Bonanno - dell'attenzione che dedichiamo ogni anno al nostro litorale nel periodo di maggior afflusso e di presenza turistica e che ha già dato ottimi ed importanti risultati. Basti pensare agli oltre 5mila articoli contraffatti sequestrati dal 17 giugno. Ringrazio la nostra Polizia Municipale per il grande impegno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quad, drone, azioni in borghese: è il piano sicurezza sul litorale della Polizia Municipale

PisaToday è in caricamento