Cronaca

Via alla rimozione di 276 piante pericolanti: saranno sostituite con 354 nuovi alberi

Parte dalla Piagge, dove dalla prossima settimana saranno abbattute 47 piante, il piano del verde del Comune di Pisa. Ghezzi: "In dieci anni 6mila piante e 40 ettari in più di verde pubblico fruibile"

Sono 276 le piante pericolanti che verranno abbattutte nei prossimi mesi a Pisa e che saranno sostituite con 354 nuovi alberi. Si parte già dalla prossima settimana sul viale delle Piagge dove ne sono state individuate 47 che versano in cattive condizioni e che verranno quindi tagliate. Parte dunque piano di riqualificazione del verde del Comune di Pisa: un piano del valore complessivo di quasi 20 milioni di euro  che dovrebbe portare, da qui al 2025, ad aver un patrimonio arboreo di 21.500 piante, 6mila in più del numero attuale.

"Si tratta - spiega il vicesindaco di Pisa e assessore al Verde Pubblico, Paolo Ghezzi - di piante malate che potrebbero cadere da un momento all'altro. Grazie alla collaborazione con Euroambiente e Università di Pisa erano stati individuati 400 alberi da abbattere: di questi alcuni sono già stati tagliati, altri sono caduti da soli. Ne rimangono 276 che verranno abbattuti nei prossimi mesi e che verranno sostituiti con 354 nuove piante, più adatte alla città. Investire sul patrimonio arboreo è un’assunzione di responsabilità importante e ci consente di immaginare la città del domani mettendo rimedio ai tanti errori degli anni ’60 e ’70 nella scelta di piante non sempre idonee al contesto urbano e non sempre posizionate nel modo corretto".

PIAGGE. Si partirà dal viale delle Piagge, già dalla prossima settimana. Qui si trovano circa 1200 piante. Di queste 47 sono pericolanti (si tratta nel dettaglio di 37 tigli, 1 acero, 5 olmi e 4 platani) e verranno rimosse. Al loro posto saranno subito ripiantumati 32 tigli. "La ripiantumazione - afferma l'architetto del Comune di  e responsabile dell'ufficio Verde pubblico, Fabio Daole - al contrario di quanto è avvenuto in passato deve avvenire garantendo il corretto posizionamento, attraverso il rispetto della distanza minima tra le piante, in modo di permettere alle stesse di crescere più forti e più sane. Per questo i nuovi alberi non verranno piantati nella stessa posizione delle piante abbattute".

LITORALE. Agli interventi sulle Piagge ne seguiranno altri in diversi quartieri della città. In via dell’Ordine di Santo Stefano, a Marina, è prevista la rimozione di 33 tamerici che verranno sostituiti con 5 tamerici, 3 querce e un pino. Rimanendo a Marina, in via Salvini e Lori, è previsto invece l'abbattimento di 70 piante (63 pini, 3 querce, 3 tamerici e 1 brussonezia): al loro posto saranno piantumati 10 frassini, 5 querce e 4 pini. Sempre a Marina, in via Lanfreducci, dove sorgerà la nuova area di sgambatura cani, verranno rimosse 11 acacie. A Tirrenia verranno invece rimossi 29 alberi (4 ontani, 21 robinie e 4 pioppi).

CITTA'. In piazza San Paolo a Ripa D’Arno verranno abbattuti 24 tigli, sosituiti da altrettanti alberi della stessa specie. Otto alberi (una quercia, 7 pini e 4 robinie) sarnno invece rimossi in piazza Don Minzoni. Da togliere anche 13 alberi in piazza dei Caduti di Cefalonia (6 querce e 7 pini), 21 in largo Concetto Marchesi (15 pini e 6 querce) e 13 in via di Padule (10 pini e 3 querce). Infine saranno 11 i pini da tagliare tra via Luigi Bianchi (6) e via Rindi (5) a Porta a Lucca.

RIPIANTUMAZIONI E PARTECIPAZIONE. Trecento alberi sono già stati ripiantumati nel quartiere di Porta a Lucca, al nuovo bosco urbano di via Giovanni Falcone. Ogni anno sarà inoltre creato un bosco urbano, quartiere per quartiere, dedicato ai nuovi nati. "Stiamo inoltre portando avanti - prosegue Ghezzi - un percorso partecipato insieme ai cittadini, in modo da raccolgiere osservazioni e proposte. Due assemblee pubbliche sono già state fatte nei Cpt 4 e 5, altre ne seguiranno in tutta la città. Infine - conclude il vicesindaco - stiamo avviando un progetto innovativo a livello nazionale per la definizione delle 'infrastrutture verdi' della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via alla rimozione di 276 piante pericolanti: saranno sostituite con 354 nuovi alberi

PisaToday è in caricamento