Piantagione di canapa indiana nascosta dal bosco: denunciato 30enne

Oltre 1100 le piante che erano coltivate su un terreno agricolo. Nel garage del 30enne un vero e proprio laboratorio per l'essicazione e il confezionamento

La Guardia di Finanza di Pontedera, nell’ambito dei quotidiani controlli del territorio, ha individuato una distesa piantagione di canapa indiana, nascosta da un fitto bosco nelle vicinanze di Montopoli in Val d’Arno.

Sul terreno agricolo, adibito alla coltivazione illecita, erano presenti oltre 1.100 piante, curate da un efficientissimo sistema d’irrigazione.

Il video dell'operazione della Guardia di Finanza

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pisa, hanno consentito di individuare il responsabile, un 30enne lucchese, che aveva adibito un garage nelle adiacenze della propria abitazione a laboratorio di confezionamento dello stupefacente. All’interno del locale erano infatti appese ad essiccare oltre 200 piante di marijuana, provenienti dalla sua coltivazione, molte delle quali già riposte in 2 contenitori del peso di circa 2 kg ciascuno.
Sono state rinvenute infine numerose bustine da 3 e 5 grammi per l’equivalente di 1 kg di stupefacente pronto per essere venduto al dettaglio.

L’intero quantitativo sequestrato, qualora fosse arrivato sul mercato, avrebbe fruttato al 30enne oltre 50.000 euro. Il ragazzo è stato denunciato per produzione, traffico e detenzione di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento