Rinascita Monte Pisano: crescono le 52 piccole querce piantate dai bambini

Prosegue l'attività in zona Mandrie di Sotto con il catechismo e le associazioni di tutela del bosco

Un gesto simbolico, a dimostrare la rinascita del Monte Pisano nell'area di Vicopisano percorsa dal fuoco, lo scorso febbraio 2019. Crescono bene infatti le prime 52 piantine di quercia messe a dimora alle Mandrie di Sotto da un gruppo di bambini del locale catechismo, il 10 novembre.

Del progetto fanno parte Daniela Villani, che ha curato l'iniziativa insieme alle altre catechiste; Francesco Drosera, coordinatore AIB-Anticendio Boschivo della Regione Toscana per la provincia pisana; gli operai forestali, GVA Gruppo Volontari Antincendio e Luca Batoni di 'Ficcatelo in Tasca'. "I bambini e le bambine, le loro famiglie si stanno prendendo buona cura delle piantine - dicono - andando con costanza in Monte ad annaffiarle e seguendo le indicazioni per farle continuare a crescere sane e forti. Il loro entusiasmo è veramente molto bello, vedere i bambini e le bambine così felici davanti alle loro piantine è emozionante. Ci fa pensare di poter ripetere una esperienza simile".

"E c'è un altro aspetto che emoziona in tutto questo - aggiunge l'assessore al Monte, Fabiola Franchi - le piantine sono state messe a dimora nel terreno della famiglia Frosini che durante quell'incendio ha perso parte del bosco e rischiò seriamente di perdere la casa. La famiglia Frosini mette, inoltre, volentieri a disposizione dei bambini e delle bambine l'acqua per annaffiare le piantine che stanno crescendo rapidamente, insieme a loro. Ringraziamo ancora le catechiste di Vicopisano per questa meravigliosa idea. Il 10 novembre scorso fu un'esperienza splendida e sta continuando!".

"Il nostro bellissimo Monte - conclude il sindaco Matteo Ferrucci - ci dà soddisfazioni, è amato, percorso, vissuto, ma richiede enorme attenzione, ci dà anche preoccupazioni e ci fa stare in ansia. Stiamo vivendo il periodo a maggior rischio incendi e siamo perennemente in allerta, per non parlare del rischio idrogeologico e delle complessità e difficoltà nella gestione dell'acqua. Ma sapere che questi bambini e bambine stanno dimostrando tanta passione e tanta cura, insieme ai genitori e grazie all'iniziativa delle catechiste, per le piccole querce che hanno messo a dimora insieme a noi lo scorso anno, ci fa dimenticare per qualche momento le preoccupazioni e concentrare solo sulla meraviglia di questo nostro Monte e di tutta la varietà naturalistica e paesaggistica che offre. Grazie ancora per questo dono, molto più che simbolico".

piantine quercia monte pisano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento