Rinascita Monte Pisano: crescono le 52 piccole querce piantate dai bambini

Prosegue l'attività in zona Mandrie di Sotto con il catechismo e le associazioni di tutela del bosco

Un gesto simbolico, a dimostrare la rinascita del Monte Pisano nell'area di Vicopisano percorsa dal fuoco, lo scorso febbraio 2019. Crescono bene infatti le prime 52 piantine di quercia messe a dimora alle Mandrie di Sotto da un gruppo di bambini del locale catechismo, il 10 novembre.

Del progetto fanno parte Daniela Villani, che ha curato l'iniziativa insieme alle altre catechiste; Francesco Drosera, coordinatore AIB-Anticendio Boschivo della Regione Toscana per la provincia pisana; gli operai forestali, GVA Gruppo Volontari Antincendio e Luca Batoni di 'Ficcatelo in Tasca'. "I bambini e le bambine, le loro famiglie si stanno prendendo buona cura delle piantine - dicono - andando con costanza in Monte ad annaffiarle e seguendo le indicazioni per farle continuare a crescere sane e forti. Il loro entusiasmo è veramente molto bello, vedere i bambini e le bambine così felici davanti alle loro piantine è emozionante. Ci fa pensare di poter ripetere una esperienza simile".

"E c'è un altro aspetto che emoziona in tutto questo - aggiunge l'assessore al Monte, Fabiola Franchi - le piantine sono state messe a dimora nel terreno della famiglia Frosini che durante quell'incendio ha perso parte del bosco e rischiò seriamente di perdere la casa. La famiglia Frosini mette, inoltre, volentieri a disposizione dei bambini e delle bambine l'acqua per annaffiare le piantine che stanno crescendo rapidamente, insieme a loro. Ringraziamo ancora le catechiste di Vicopisano per questa meravigliosa idea. Il 10 novembre scorso fu un'esperienza splendida e sta continuando!".

"Il nostro bellissimo Monte - conclude il sindaco Matteo Ferrucci - ci dà soddisfazioni, è amato, percorso, vissuto, ma richiede enorme attenzione, ci dà anche preoccupazioni e ci fa stare in ansia. Stiamo vivendo il periodo a maggior rischio incendi e siamo perennemente in allerta, per non parlare del rischio idrogeologico e delle complessità e difficoltà nella gestione dell'acqua. Ma sapere che questi bambini e bambine stanno dimostrando tanta passione e tanta cura, insieme ai genitori e grazie all'iniziativa delle catechiste, per le piccole querce che hanno messo a dimora insieme a noi lo scorso anno, ci fa dimenticare per qualche momento le preoccupazioni e concentrare solo sulla meraviglia di questo nostro Monte e di tutta la varietà naturalistica e paesaggistica che offre. Grazie ancora per questo dono, molto più che simbolico".

piantine quercia monte pisano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

Torna su
PisaToday è in caricamento