Cascina: intitolata una piazza a Emanuela Loi, poliziotta uccisa nella strage di via D'Amelio

Cerimonia in località Pettori con le autorità civili e militari cittadine

Si è svolta ieri, 19 luglio, in località Pettori a Cascina, la cerimonia di intitolazione di una piazza all'agente di Polizia di Stato Emanuela Loi, uccisa il 19 luglio 1992 nell'attentato mafioso di via D'Amelio a Palermo, dove morirono il giudice Borsellino e tutta la scorta. Erano presenti le autorità civili e militari, insieme alle associazioni del territorio e l'amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco reggente Dario Rollo. 

"Cascina, con l’intitolazione di questa piazza da un segnale importante, in questo momento, in questo tempo, in questo luogo - ha detto nel suo discorso Rollo - la nostra città ha scelto da che parte stare. Cascina guarda al presente e al futuro a testa alta e schiena dritta. Per tutti coloro che con il loro esempio hanno difeso i valori della democrazia e della libertà, per tutti coloro che credono nell’unità del nostro Paese, per le future generazioni affinché questa targa rimanga a memoria, ma anche una speranza, un’eterna testimonianza dei valori della legalità e della libertà del nostro Paese dalle mafie. Per tutto ciò che siamo stati, che siamo e che vorremmo essere, questa sarà la piazza di Emanuela Loi. E saremo tutti orgogliosi di spiegare un giorno ai nostri figli, ai nostri nipoti chi era l’agente Emanuela Loi e perché questa piazza è dedicata a lei".

Era presenti una delegazione della Segreteria Pisana e della Segreteria Regionale Toscana del Sindacato Autonomo di Polizia. "Il SAP - si legge in una nota - ringrazia l’amministrazione comunale di Cascina ed in particolare il sindaco dr. Dario Rollo per il bellissimo ed intenso discorso effettuato durante la cerimonia in ricordo della collega Emanuela Loi ed incentrato sui veri valori quali la legalità e senso del dovere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento