Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico

Piazza dei Miracoli: il complesso costruito seguendo la disposizione delle stelle

E' una delle piazze più famose e conosciute del mondo. Quello che in pochi sanno, però, è che il complesso è stato cotruito seguendo un 'modello astronomico'. Ecco perchè e cosa rappresenta il simbolo dell'Ariete

Tutti voi conoscerete Piazza dei Miracoli, la Piazza del Duomo di Pisa è infatti il più grande complesso monumentale dell’Europa medioevale e rappresenta nel contempo un altissimo esempio di romanico pisano. Il complesso, costituito da tre edifici (la Cattedrale, il Battistero e il Campanile o Torre) costituisce inoltre un caso unico nel contesto dell’architettura medioevale italiana: un insieme di candide e raffinate architetture che spiccano su un verde prato, creano un effetto straniante, un’atmosfera che ci colloca in un tempo e in uno spazio indeterminato ed eterno.

Quello che però non tutti sanno, e che per gli studiosi rappresenta l'originalità del luogo, è che Piazza dei Miracoli è stata costruita secondo un 'modello astronomico'. I tre edifici sono infatti posizionati secondo la disposizione degli astri dell’Ariete. Una costellazione che rappresenta il sacrificio, ma anche la nascita e l’inizio della vita poiché coincide con l’avvento della primavera tempo in cui cade la Pasqua. In questo senso è anche da ricordare che a Pisa, fino al 1749, l'anno iniziava il 25 marzo, cioè 9 mesi prima del 25 dicembre nell'attuale calendario gregoriano. Il 25 marzo cadeva proprio nel mese dell'Ariete.

Infine ai lati della porta di ingresso della Torre di Pisa si trovano due bassorilievi, uno a destra e l’altro a sinistra. Osservandoli si possono distinguere le figure di tre animali: un’orsa, un serpente e un’ariete. Questi dettagli iconografici parlano proprio di Pisa (simboleggiata dall’ariete), attaccata dal serpente (il maligno) e protetta dall’orsa (la Madonna).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza dei Miracoli: il complesso costruito seguendo la disposizione delle stelle

PisaToday è in caricamento