Cronaca Centro Storico / Piazza delle Vettovaglie

Piazza delle Vettovaglie, decoro e regole: terminato il progetto di riqualificazione

L'intervento sarà di circa 690mila euro e prevederà il rifacimento della pavimentazione ed il restauro dei loggiati, più nuove regole per l'arredo urbano e la fruizione della piazza

Primi dettagli tecnici sul progetto di riqualificazione di Piazza delle Vettovaglie. Durante la presentazione del prossimo convegno a Pisa dell'Anci sul disegno di legge Alfano, dove la sicurezza si riconosce come elemento di qualità cittadina, l'assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli ha illustrato parte di quello che sarà l'intervento di riqualificazione sull'area spesso al centro delle cronache.

Si tratta di anticipazioni, in quanto il prossimo passaggio necessario è quello in Soprintendenza per le dovute autorizzazioni, con poi la sottoposizione del complesso di lavori e regolamentazioni al Consiglio Territoriale di Partecipazione 6. Il tema infatti, oltre alla parte strutturale, compete anche la fissazione di regole d'uso e di decoro della piazza, un po' come è avvenuto per via Santa Maria.

"Il progetto è al termine - ha spiegato Serfogli - è previsto il rifacimento della pavimentazione, la pulizia ed il restauro dei vari elementi architettonici compresi i loggiati più il ripristino della qualità urbana con regole per gli arredi e le loro collocazioni. Saranno fatto regolamenti appositi per il rispetto della sicurezza e del decoro, riguardo anche orari e contrasto al degrado".

La logica è quindi quella di riqualificare per disincentivare anche i fenomeni di criminalità. "I lavori previsti hanno un importo di 690mila euro circa - specifica il progettista e archietto del Comune Pasqualetti - comprendono anche aree e vicoli limitrofi. E' anche un progetto di coordinamento perché oltre gli interventi ci sono previsioni su facciate, presenza di cavi e decoro urbano. Nel dettaglio sarà rifatta la pavimentazione anche di Piazza Sant'Omobono e via Notari".

Per il finanziamento parte delle risorse potrà venire da uno stanziamento della Fondazione Pisa previsto per il palazzo della Prefettura. "L'ente ha rinunciato ad una parte dei restauri indicando alla Fondazione di valutare questo percorso - spiega Serfogli - chiaramente ciò vale per la parte di valore culturale e struttuarle; il resto sarà a carico del Comune".

Per saperne di più si attendono i prossimi passi. Intanto il Ctp con la presidente Federica Ciardelli "accoglie con favore l'impegno dell'amministrazione. Nelle campagne di ascolto la sicurezza è spesso la nota dolente. La riqualificazione dovrà passare dal Ctp specie per gli arredi ed il regolamento di uso, servirà condvisione delle esigenze di chi vive la piazza, siamo a disposizione".

Ancora difficile prevedere l'inizio dei lavori. "Sarà un buon risultato - conclude Serfogli - se sarà assegnato l'appalto entro fine anno. Intanto anche alla Stazione si procede con la presentazione in regione del progetto dedicato a quell'area. Siamo in attesa di raccogliere finanziamenti per un intervento di circa un milione di euro, in questo caso speriamo di finire la progettazione esecutiva per fine 2016. Sono poi già previsti 100mila euro per estendere il sistema di videosorveglianza, partendo in primis da via Santa Maria e aree limitrofe".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza delle Vettovaglie, decoro e regole: terminato il progetto di riqualificazione

PisaToday è in caricamento