menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole dei soldi, picchia la madre davanti ai nipoti minorenni: 19enne in carcere

Lite e violenza in un condominio di Pisa nel pomeriggio di domenica. L'accusa è di maltrattamenti in famiglia

Si sentono i rumori tutto intorno e viene chiamata la Polizia. E' così che gli agenti del 113 hanno scoperto quanto accaduto nel pomeriggio di ieri, 7 febbraio, in un condominio di Pisa. A seguito della ricostruzione dei fatti è finito in manette un 19enne con l'accusa di maltrattamenti in famiglia

L'allarme è arrivato alla sala operativa intorno alle 14.30. La pattuglia, giunta sul posto, ha trovato la porta dell'appartamento aperta, con vetri rotti in casa e due donne in stato di shock. Si trattava di madre e figlia. Dall'indagine gli agenti hanno capito che il figlio della donna più anziana, il 19enne, le aveva chiesto dei soldi, finendo per litigare. La discussione ha fatto infuriare il giovane, che ha colpito la donna con un pugno, scaraventandola a terra. Alla scena hanno assistito anche i nipoti, di minore età.

E' partita subito la ricerca del 19enne, che è stato rintracciato di lì a breve presso un vicino di casa. Al confronto con gli agenti si è mostrato ostile, tanto da inveire e minacciare nuovamente i suoi familiari presenti. Sul posto è intervenuta anche un'ambulanza, che ha portato la signora colpita al Pronto Soccorso per accertamenti, dato che lamentava forti dolori. Le sue lesioni sono state poi giudicate guaribili in 10 giorni. Quanto al 19enne, è stato accompagnato presso gli uffici della Questura e su disposizione del Pm è stato portato in carcere, data la gravità delle accuse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento