Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Castelfranco di Sotto

Pirogassificatore a Castelfranco, finiti i termini di collaudo: il Comune chiede lo stop

Con una lettera a Provincia, Arpat e Azienda sanitaria, il Comune di Castelfranco ha chiesto l'immediato stop del pirogassificatore, l'impianto che produce energia bruciando rifiuti e che è attualmente in fase di collaudo

Il Comune di Castelfranco ha chiesto l'immediato stop del pirogassificatore con una lettera a Provincia, Arpat e Azienda sanitaria. L'impianto della Waste Recycling produce energia bruciando rifiuti ed attualmente è in fase di collaudo da parte dell'azienda. La richiesta, avanzata dall'assessore all'urbanistica Cristian Pardossi, è motivata dal fatto che sarebbero scaduti i termini del collaudo stesso. La costruzione dell'impianto è stata fortemente avversata nei mesi scorsi dalla popolazione e dagli enti locali e ha innescato una polemica anche tra questi ultimi e la Regione Toscana che invece è favorevole alla sua realizzazione.

"L'autorizzazione rilasciata dalla Provincia è stata annullata dal Tar della Toscana che -  ricorda Pardossi - con sentenza del dicembre scorso e che, solo a seguito di accoglimento dell'istanza cautelare proposta dalla Waste, il Consiglio di Stato, ha consentito, con un'ordinanza di febbraio, l'effettuazione del collaudo per un periodo massimo di tre mesi".

"Essendo abbondantemente trascorso il termine concesso - prosegue -  l'impianto non potrà proseguire nelle operazioni di collaudo per assoluta carenza di alcun titolo che legittimi le operazioni e chiede che i soggetti preposti al controllo del programma di monitoraggio, vogliano accertare l'avvenuto rispetto delle ordinanze e di darne conferma, a stretto giro di posta al Comune".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirogassificatore a Castelfranco, finiti i termini di collaudo: il Comune chiede lo stop

PisaToday è in caricamento