Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Pisa Book Festival, i Cobas: "I contestatori non sono isolati"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Abbiamo letto la dichiarazione di Lucia Della Porta che stigmatizzava la contestazione al pagamento per accedere al book festival e asseriva di avere ricevuto, per la realizzazione dell'evento, contributi solo dalla Fondazione e dal Comune

Ma i fatti non stanno proprio così. Infatti, con determinazione dirigenziale  di 10 giorni fa, la Camera di Commercio ha stanziato 4 mila euro.  Probabilmente altri finanziamenti sono arrivati da sponsors ma non avendo a tal riguardo la documentazione possiamo solo nutrire il beneficio del dubbio.

Resta il fatto che le case editrici hanno espresso solidarietà attiva con un documento scritto alla contestazione e molti dei presenti hanno applaudito la lettura del volantino, ragion per cui i contestatori e le loro istanze sono tutt'altro che isolati\minoritari anche se i comunicati redatti, al contrario dell'organizzazione del book festival, non hanno trovato spazio sulla stampa locale.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Book Festival, i Cobas: "I contestatori non sono isolati"

PisaToday è in caricamento