Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Pisa Mover, sopralluogo dell'assessore regionale: fra 6 mesi via al servizio

L'avvio del collegamento è previsto fra fine 2016 ed inizio 2017. Al cantiere la mattina di giovedì ha fatto visita l'assessore Vincenzo Ceccarelli accompagnato dal sindaco Marco Filippeschi

Immagine della posa delle navette

L'assessore regionale all'urbanistica ed ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha visitato stamani, 28 luglio, il cantiere del Pisa Mover, con il sindaco Marco Filippeschi a fare da guida. Eseguito anche un giro di prova della navetta. L'entrata in servizio della linea è prevista dall'amministrazione tra fine 2016 ed inizio 2017.

"I lavori stanno rispettando i tempi - ha annunciato il primo cittadino - ora ci saranno tutte le prove necessarie e poi potrà entrare in funzione. Un'opera fondamentale che migliora la qualità del servizio fornito ai passeggeri dell'aeroporto. E insieme alleggerisce la parte sud della città dal traffico dei pendolari grazie al grande parcheggio scambiatore da 1.400 posti. Con importanti lavori per il quartiere: strade, rotonde, sicurezza idraulica, piste ciclabili ed eliminazione del passaggio a livello. Adesso bisogna chiudere il cerchio proseguendo sulla strada del potenziamento ferroviario tra Pisa e Firenze".

L'OPERA. Il People Mover ha avuto come base di partenza iniziale l'Accordo di Programma tra Regione Toscana, Comune di Pisa, Provincia di Pisa, R.F.I. S.p.A., FS Sistemi Urbani S.p.A. e SAT S.p.A., per collegare la stazione ferroviaria con l'aeroporto Galilei e i parcheggi scambiatori a sud della città. Per 18 ore il giorno, con connessione automatica, senza conducente a bordo, a trazione con la fune, il People Mover percorrerà la tratta, completamente videosorvegliata, di 1,8 Km in circa 5 minuti. La Linea ferroviaria tirrenica avrà a disposizione la traccia liberata a favore dei treni dei pendolari.

L'intero intervento ha un costo complessivo di 72 milioni di euro, 21 dei quali finanziati dai fondi europei, che potevano essere destinati esclusivamente a progetti sui trasporti e, il resto, a carico del concessionario che gestirà l'infrastruttura. I costi dell'intervento hanno avuto un incremento pari a circa 3,5 milioni per maggiori oneri di progettazione e costruzione dovuti a prescrizioni emerse in sede di Conferenza dei Servizi per l'approvazione del progetto definitivo, la maggioranza dei quali relativi ad interventi per la sicurezza idraulica, che costituiscono una parte significativa del progetto di messa in sicurezza del territorio di Pisa Sud Ovest.

INDOTTO. Il Cantiere per la realizzazione del People Mover è iniziato il 3 giugno 2014 e, fino al 30 giugno 2016, hanno partecipato all'attività 47 imprese, 19 delle quali Toscane, 11 della Provincia di Pisa. I dati finali saranno disponibili al termine dei lavori ed al momento dell’entrata in esercizio, tuttavia secondo l'amministrazione "da questo punto di vista il bilancio non può che essere considerato positivo".

SAN GIUSTO. Prevista la rimozione dei binari con la soppressione dei passaggi a livello di Via di Goletta e Via Sant'Agostino, poi 4 nuove rotatorie, la riqualificazione della viabilità e dei marciapiedi, con 1,5 chilometri di nuovi percorsi ciclabili ed opere di compensazione idraulica per mettere in sicurezza del territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa Mover, sopralluogo dell'assessore regionale: fra 6 mesi via al servizio

PisaToday è in caricamento