Riccardo ce l'ha fatta! Da Pisa a Ragusa in bici per festeggiare la laurea

Il 25enne studente dell'Ateneo era partito venerdì 5 aprile: "Gli ultimi giorni la stanchezza si è fatta sentire, non vedevo l'ora di arrivare"

E’ arrivato in a Scicli (Ragusa) venerdì 19 aprile, dopo aver percorso 1544 chilometri in 15 giorni. Lì, ad accoglierlo, c’era la sua ragazza Selma, residente della cittadina siciliana e anche lei studentessa all’Università di Pisa. Si è conclusa così, con un brindisi insieme ad amici e conoscenti, l’avventura di Riccardo Bertei, 25enne originario di Piazza al Serchio, in provincia di Lucca, da anni studente di economia nell’Ateneo pisano. Il giovane era partito venerdì 5 aprile dalla città della Torre con l’obiettivo di raggiungere Scicli in sella alla sua bicicletta, in tempo per i festeggiamenti pasquali. Un viaggio attraverso 6 regioni di Italia e decine di grandi e piccoli centri dello Stivale.

"Sono felice di essere riuscito in questa piccola impresa - spiega il 25enne - ho incontrato alcuni giorni di pioggia che mi hanno un po' rallentato nel viaggio, ma complessivamente è andato tutto bene. Una volta arrivato a Scicli ho festeggiato la Pasqua insieme alla mia fidanzata e alla sua famiglia, poi ho preso l'aereo e sono tornato a Pisa, dove sono rientrato ieri sera (22 aprile)". Un traguardo che Riccardo ha raggiunto dopo aver percorso una media di circa 100 chilometri al giorno. "Ho attraversato grandi città come Napoli e Roma - prosegue il giovane - e altre più piccole come Salerno o Latina. Ogni tappa ha avuto la sua difficoltà. Il momento più duro? Quando sono arrivato a Messina: erano gli ultimi giorni e la stanchezza cominciava a farsi sentire. Non vedevo l'ora di arrivare".

Il 25enne aveva deciso di realizzare alla vigilia di un altro importante traguardo, quello della laurea. "Volevo fare un viaggio - spiega ancora Riccardo - per rilassarmi e scaricare la tensione prima della laurea. Ora che sono tornato ho ancora una decina di giorni per correggere tutto e mettere a punto gli ultimi dettagli poi ai primi di maggio discuterò la tesi. Subito dopo partirò per tre mesi per uno stage in Olanda e quando tornerò trascorrerò alcuni giorni in Garfagnana con la mia famiglia. Se ho intenzione di ripetere un'esperienza del genere? Sicuramente sì, anche se al momento non ho ancora programmato niente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

Torna su
PisaToday è in caricamento