Turismo in città, cambia il target: "Meno gruppi organizzati e più singoli e famiglie"

Un progetto di Agt Pisa mira ad intercettare i 'nuovi turisti' che visitano la città

Si chiama 'Pisainsieme' il nuovo progetto pensato da Agt Pisa per intercettare il nuovo target di turisti che visitano la città. Il progetto è partito da alcuni giorni in collaborazione con l’assessore al Turismo Paolo Pesciatini e con l'ufficio turistico Infopoint. "Una delle ripercussioni della pandemia - spiega presidente di Agt Pisa - sul settore del turismo è stata la totale assenza di gruppi stranieri con cui abitualmente le guide turistiche svolgevano la loro attività. Allo stesso tempo sono invece aumentati i turisti singoli o le famiglie, soprattutto italiani, che in questo periodo animano la nostra città. Cercando di intercettare questo nuovo target prevalente e di offrire un'accoglienza di qualità, AGT ha organizzato visite guidate della città con partenza dall'ufficio turistico in Piazza Duomo ad orari prestabiliti per sette giorni alla settimana".

I tour prevedono la visita dei Piazza dei Miracoli e di Piazza dei Cavalieri. "I turisti sono piacevolmente sorpresi e soddisfatti ed il progetto ha incontrato immediato interesse anche da parte dell'Amministrazione comunale - prosegue Aleppo - per questo ci auguriamo che possa essere sviluppato e ampliato. L'idea, per il futuro, è quella di far partire dei tour anche da Palazzo Gambacorti. I turisti vengono coinvolti con un sistema a raccolta: a coloro che si presentanno al'info point proponiamo queste esperienze. E' comunque possibile prenotare anche contattandoci ad agtdipisa@gmail.com ol numero +39 347 7217438".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sicuramente quest’iniziativa - conclude Aleppo - non attenuerà il danno economico causato al nostro settore dalla situazione sanitaria mondiale ma vogliamo dare un segnale di speranza, un contributo alla nostra città accogliendo i visitatori con servizi di guida da parte di professionisti esperti ed abilitati, capaci di trasmettere ai nostri ospiti tutta la bellezza che Pisa riesce ad offrire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento