menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il lockdown il Pisamover torna a regime: navetta e parcheggi al servizio di pendolari e turisti

La navetta che unisce l'aeroporto alla stazione, dopo un periodo di servizio ridotto, sta tornando progressivamente alla normalità

Con il progressivo ritorno alla normalità, si avvia a tornare a pieno regime anche il Pisamover. Questa prima metà del 2020 ha posto Pisamover Spa, recentemente passata nelle mani di Leitner Spa, azienda leader sul fronte degli impianti a fune, di fronte a nuove ed inattese sfide. E la risposta non è venuta a mancare, come sottolinea il presidente della società Thomas Erlacher: “Nel mese di marzo con l’arrivo della variabile incalcolabile Covid-19 e con il conseguente lockdown, come tutti gli operatori del settore, siamo stati costretti a ridurre la nostra attività, assicurando soltanto i servizi essenziali. Ora, a seguito degli ultimi decreti ministeriali e del progressivo ritorno alla normalità, siamo ripartiti con entusiasmo constatando un sempre maggior utilizzo dei parcheggi da parte degli utenti che utilizzano la navetta per recarsi in centro e alla Stazione di Pisa. Con l’annuncio poi della ripresa di numerosi voli, il servizio navetta e i parcheggi a servizio dell’aeroporto stanno incontrando un crescente interesse”.

Un percorso di crescita, quello che la società Pisamover sta cercando di riprendere dopo il lockdown, che inevitabilmente in questo momento passa anche per una serie di attività indirizzate ai pendolari, cominciando proprio dalle tariffe agevolate. Il piano tariffario del parcheggio (2,50 € per un biglietto che garantisce fino a 18 ore di sosta unito ad abbonamenti mensili a partire da 30 €) si propone di dare nuovo impulso all’utilizzo dei parcheggi.  “In un periodo contrassegnato da incertezze, siamo però fiduciosi che il potenziamento programmato dello scalo pisano, assieme ad un grande piano di rilancio e diversificazione dell'offerta turistica ed a una maggiore attenzione al mercato locale, contribuiscano in modo sostanziale al rilancio di uno dei settori più penalizzati dalla diffusione della pandemia” conclude Thomas Erlacher.

In attesa di ricevere informazioni più esaustive in merito anche alle misure di sostegno da parte degli enti pubblici, Pisamover è ripartita nel pieno rispetto delle regole di sicurezza, ritenendo prioritaria la salvaguardia della salute dei suoi passeggeri.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piatti regionali, la ribollita toscana: la ricetta

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Dolci regionali, la ricetta dei cantucci toscani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento