Cronaca Centro Storico / Via San Zeno

Piscina abusiva a San Zeno, l'annuncio della proprietà: "Sarà rimossa"

La struttura, totalmente abusiva, era stata scoperta nel luglio 2015. Era così stato avviato dal Comune il percorso per ristabilire la condizione dell'area prima della costruzione della piscina

Sembra avviarsi verso una conclusione la vicenda della piscina abusiva scoperta lo scorso luglio dietro la Chiesa di San Zeno a Pisa.
La proprietà infatti ha scritto al Comune di Pisa e alla Soprintendenza manifestando l'intenzione di ottemperare al provvedimento di rimozione.

Ripercorrendo la vicenda, dopo la scoperta della piscina il Comune cominciò a fare gli atti per ripristinare come era l'area prima che fosse realizzata la struttura 'segreta'. Il percorso non è stato semplice: complicazioni sono arrivate anche dagli atti catastali riguardo alla proprietà del terreno in questione.

Oggi, con la lettera che gli avvocati dei proprietari della piscina hanno mandato al Comune, la storia va verso la fine.
Nella lettera indirizzata a Comune e Soprintendenza  i legali comunicano che “la nostra assistita è intenzionata ad ottemperare al provvedimento relativamente alla piscina…ed è a disposizione del Comune per stabilire tempi e modalità dell’esecuzione dei lavori”.

Non solo, ma la proprietaria “è intenzionata a rimuovere anche le opere a questa connesse (i riporti di terra, il casotto in legno, la tubazione parzialmente interrata)”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina abusiva a San Zeno, l'annuncio della proprietà: "Sarà rimossa"

PisaToday è in caricamento