rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Piscina Comunale: Canottieri Arno lascia, nuovo bando per una gestione biennale

Il Comune cerca, con l'assessore Latrofa, una "gestione ponte che coprirà il lasso di tempo necessario alla realizzazione del nuovo impianto"

Il Comune di Pisa ha pubblicato il bando per l’affidamento biennale in concessione della piscina comunale a Barbaricina. I soggetti interessati a partecipare alla gara devono far pervenire la domanda entro il termine perentorio delle ore 11.30 del giorno 19 aprile all’Ufficio Protocollo del Comune di Pisa. Sono ammessi a partecipare le associazioni e società sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali che non abbiano posizioni debitorie nei confronti del Comune nè contenziosi aperti con il Comune di Pisa. L’avviso di gara ed i moduli allegati sono reperibili sul sito del Comune di Pisa nella sezione altri bandi.

"Il Comune - dichiara l’assessore alle infrastrutture sportive, Raffaele Latrofa - ha offerto dei ristori per garantire un percorso di continuità con quelli che erano i precedenti gestori, ovvero la storica società della Canottieri Arno, garantendo loro, per quanto possibile, il proprio supporto anche economico. Purtroppo non è stato possibile proseguire su questa strada e nei giorni scorsi ci è stato formalmente comunicato che la società non è più in grado di gestire l’impianto. Una città come Pisa non può però permettersi di tenere una piscina chiusa. Abbiamo quindi prontamente pubblicato un nuovo bando e auspichiamo di affidare in poco tempo la gestione della struttura in modo da poter far ripartire anche l’attività agonistica che negli ultimi tempi è stata dirottata sulle piscine dei comuni limitrofi. Si tratterà comunque di una 'gestione ponte', che coprirà il lasso di tempo necessario alla realizzazione, sempre nell’area del palazzetto dello sport, della nuova piscina, una struttura fondamentale per garantire il futuro del nuoto cittadino".

"Il Comune di Pisa - aggiunge Latrofa - con l’uscita di questo nuovo bando, vuole rilanciare il ruolo della piscina comunale tra gli impianti sportivi che, anche in questo momento di grave crisi pandemica, possono avere un ruolo fondamentale per l’attività sportiva attiva degli atleti agonisti del nuoto, pallanuoto e sport acquatici potendo offrire anche una piscina esterna che potrà essere utilizzata con l’arrivo della bella stagione. Il nuovo bando avviene in concomitanza con la volontà di mettere in campo un progetto di costruzione della nuova piscina che vedrà la partecipazione del privato tramite un partenariato pubblico privato con il quale i soggetti promotori saranno chiamati a presentare, alla pubblica amministrazione, una proposta per finanziare, eseguire e gestire la nuova piscina: l’azienda che si proporrà riceverà in cambio gli utili che derivano da una corretta gestione dei flussi di cassa dell’opera stessa".

Per questa ragione la durata della attuale concessione sarà di 2 anni dalla data di sottoscrizione della convenzione e potrà essere prorogabile, fino ad un massimo di ulteriori due anni, nelle more della realizzazione della nuova piscina. In virtù del breve periodo di affidamento il canone annuo parte da una base di 6mila euro che potrà essere soggetta ad offerte al rialzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina Comunale: Canottieri Arno lascia, nuovo bando per una gestione biennale

PisaToday è in caricamento