rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Pittura libera a Pisa, per crescere o per tornare bambini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

 

Da oggi anche in Toscana esiste un "closlieu", uno spazio speciale dove bambini, ragazzi e adulti possono sperimentare un approccio originale alla creatività e all'espressione di sé. Nell'atelier Les dix-huit a Pisa si svolgono da circa un mese le prime sedute di pittura secondo il metodo creato e messo a punto in 50 anni di attività da Arno Stern, semiologo ed educatore. Lo spazio dell'atelier è un luogo chiuso (closlieu), al riparo da influenze e distrazioni esterne, dove si può dipingere liberamente e spontaneamente. Tutto è predisposto perché il gioco del dipingere sia fluido e naturale, senza interruzioni e ostacoli: colori e pennelli sono a disposizione del gruppo in un'apposita tavolozza collettiva al centro della stanza, dove l'operatore controlla che tutto funzioni ed è sempre pronto a soddisfare le necessit&a grave; di ognuno.

L'atelier pisano è nato per volontà di Simona Bartalucci, designer, insegnante e madre, che dopo l'incontro con Stern ha deciso di iniziare un nuovo percorso professionale e umano: «Con la nascita di mia figlia è cresciuto in me l'interesse per l'educazione creativa. La libera espressione dei bambini non dovrebbe essere incanalata in modelli costrittivi, o condizionata dal giudizio dei grandi. Nell'atelier - continua Simona - nessuno deve fare un "bel disegno", o disegnare qualcosa di specifico. Ognuno dipinge per il suo proprio piacere, creando un mondo a sua misura, secondo le sue necessità. Non c'è competizione, così anche i più timidi si sentono al sicuro, mentre i più irrequieti trovano tranquillità in un'attività che richiede attenzione e regole di convivenza».
L'atelier Les dix-huit (diciotto, come i colori della tavolozza) si rivolge a bambini e ragazzi a partire dai tre/quattro anni. La frequenza delle sedute è una volta alla settimana, ogni seduta dura un'ora e mezzo.

«In questo primo mese abbiamo già 23 iscritti - precisa Simona - ma da marzo ci saranno posti liberi, anche per quegli adulti che cercano un'attività libera in cui lasciar fluire le emozioni, diversamente da quanto accade nella routine quotidiana».

L'Atelier si trova a Pisa in via Masaccio 20, vicino al Viale delle Piagge e alla nuova Biblioteca Comunale.

Per informazioni e iscrizioni:
Simona Bartalucci 338/4881554
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pittura libera a Pisa, per crescere o per tornare bambini

PisaToday è in caricamento