rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca Pratale / Via San Giovanni Bosco

Carcere Don Bosco: poliziotta-cameriera porta il vassoio e finisce in ospedale

A riportare l'episodio il Sindacato di Polizia Penitenziaria che ripete la sua contrarietà alla mansione a cui sarebbero sottoposti gli agenti all'interno del carcere di Pisa. La poliziotta ha subito la probabile slogatura del polso

Quando il poliziotto penitenziario si toglie l'uniforme e si trasforma in cameriere. La mansione a cui sarebbero sottoposti gli agenti penitenziari al Don Bosco era già stata denunciata alcune settimane fa dal Si.P.Pe (Sindacato di Polizia Penitenziaria) e sarebbe la conseguenza di un ordine di servizio n. 30 dell'11 marzo 2014, per il quale il personale viene obbligato a ritirare il pesante contenitore del pasto e a consegnarlo ad un detenuto. Ora però si aggiunge un nuovo tassello.

"Questa assurda vicenda, che forse non ha precedenti nella storia dell'amministrazione penitenziaria - dichiara Alessandro De Pasquale, segretario generale del Si.P.Pe - ha infatti registrato la prima vittima in quanto l'eccessivo peso del contenitore avrebbe spedito in ospedale un sovrintendente di Polizia Penitenziaria donna a cui sarebbe stata riconosciuta una prognosi di oltre 10 giorni per una probabile slogatura al polso. A seguito di ciò il Si.P.Pe con una nota urgente ha richiesto l'intervento del nucleo territoriale del VISAG al fine di trovare un'adeguata soluzione perché la vicenda, oltre a riguardare l'aspetto igienico sanitario del trasporto di un alimento, investe anche l'aspetto della prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro".
"
Non è escluso - conclude Romeo Chierchia, vice segretario generale Si.P.Pe - che la sovrintendente faccia un'azione di rivalsa nei confronti dell'amministrazione per i danni subiti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere Don Bosco: poliziotta-cameriera porta il vassoio e finisce in ospedale

PisaToday è in caricamento