Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Porta a Lucca / Via Contessa Matilde

Pisa-Ascoli, feriti quattro poliziotti e due steward: daspo in vista per i tifosi

Le due tifoserie hanno cercato di entrare in contatto ma il peggio è stato scongiurato dall'intervento delle forze dell'ordine. Un dirigente della Digos è rimasto ferito ad una gamba in seguito al lancio di una bomba carta. Sassaiola contro la Polizia

Sono quattro i poliziotti e due gli stewart contusi a seguito degli incidenti accaduti prima dell’inizio della partita Pisa - Ascoli di ieri sera. I tafferugli sono avvenuti in due circostanze diverse. Difatti, mentre sopraggiungeva il corteo dei numerosi pullman e veicoli dei tifosi ospiti, scortati da personale di Polizia, un nutrito gruppo di ultras pisani ha cercato di venire in contatto con gli avversari tentando di raggiungere via Contessa Matilde. Le misure di sicurezza hanno però evitato qualsiasi contatto. Sono stati scagliati numerosi corpi contundenti (sassi, bottiglie e arredi urbani) nonchè bombe carta all’indirizzo delle forze dell’ordine da parte di entrambe le tifoserie. E proprio una bomba carta lanciata dagli ultras del Pisa ha ferito leggermente ad una gamba un dirigente della Digos.

Altri incidenti si sono verificati subito dopo, quando i tifosi ascolani nell’accedere allo stadio sono riusciti a forzare un porta di sicurezza posta al lato dei tornelli e ad entrare in massa travolgendo e colpendo con calci e pugni tre poliziotti e due steward.scontri pisa ascoli-3

"Nonostante il bilancio negativo - sottolineano dalla Questura - l’impegno delle forze dell’ordine impiegate ha permesso di terminare l’evento sportivo senza ulteriori problemi per l’ordine e la sicurezza pubblica. Infatti, anche al termine della partita, un gruppo di ultras pisani appostato in una traversa di via Contessa Matilde per tendere un agguato al corteo dei tifosi ascolani che lasciavano lo stadio, è stato debitamente allontanato da un contingente di polizia".

Sono in corso indagini per individuare i responsabili dei tafferugli che oltre ad essere deferiti all’Autorità Giudiziaria competente, saranno anche destinatari del provvedimento amministrativo di divieto di accedere allo stadio (Daspo).

SILP - CGIL. E sugli scontri e il conseguente ferimento di poliziotti e steward interviene anche il sindacato della Polizia di Stato Silp - Cgil per manifestare solidarietà ai colleghi feriti. "Non possiamo più accettare che si continuino ad utilizzare metodi inadeguati per affrontare criticità di ordine pubblico all’interno di uno stadio posto in un proibitivo contesto urbanistico - afferma il segretario provinciale Claudio Meoli - crediamo che sia giunto il momento che ci si renda conto che per affrontare questa tipologia di servizi sia necessario analizzare sia le criticità operative che ha uno stadio notoriamente inadeguato, che l’ottimale impiego del personale di polizia; condizioni che se sottovalutate incidono pesantemente sull’esposizione al rischio della categoria".

"Nel condannare quindi simili episodi di violenza e nell’esprimere solidarietà e vicinanza ai poliziotti ed agli stewards che venerdì sono rimasti feriti mentre cercavano, seppur inspiegabilmente in numero esiguo, di fronteggiare con professionalità l’inqualificabile atteggiamento violento di centinaia di tifosi ascolani - conclude Meoli - auspichiamo che prefetto e questore di Pisa ricerchino ogni utile e rapida soluzione che eviti ferimenti tra le forze di polizia durante gli incontri di calcio cittadini. Siamo convinti che ciò servirà per evitare circostanze analoghe a quelle accadute venerdi sera".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa-Ascoli, feriti quattro poliziotti e due steward: daspo in vista per i tifosi

PisaToday è in caricamento