Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Ponsacco, Movimento Cinque Stelle: "Addio campane azzurre"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Lo sappiamo tutti oramai, il prossimo 4 ottobre saranno tolte, dalle strade di Ponsacco, le campane azzurre per la raccolta del Multimateriale. La plastica sarà ritirata, come adesso avviene per indifferenziata, organico e carta, tramite il Porta a Porta. Per l’esattezza ogni sabato mattina la plastica dovrà essere davanti al portone delle nostre case. Non è inesatto affermare che un ritiro solo a settimana rischia di essere insufficiente, purtroppo di plastica ne consumiamo davvero molta, troppa a nostro avviso.

E’ nostra intenzione non chiedere di raddoppiare i passaggi di Geofor, le tasche dei cittadini di Ponsacco potrebbero permetterselo? No, questo è certo.

Come risolvere la questione? Il nostro intento, con questo breve articolo, è quello di dare pochi e semplici suggerimenti per ridurre l’utilizzo di multimateriale leggero e diminuirne così i volumi tanto da rendere un passaggio a settimana più che sufficiente.

Pensiamo insieme a quali sono gli oggetti che gettavamo con più frequenza nelle vecchie campane azzurre, bottiglie di plastica, imballaggi di vario genere , ci vengono in mente quello del latte, vaschette contenenti affettati oppure carne preconfezionata. Sostituire i prodotti imballati con altri che non lo sono, o che lo sono diversamente, ci sembra una buona soluzione. Facciamo degli esempi pratici così da essere più chiari.

Smettiamo di comprare l’acqua in bottiglie le alternative ci sono e sono più che valide come prendere l’acqua dai fontanelli, a Ponsacco ce ne sono diversi in varie zone, oppure optare per le caraffe filtranti (le vendono in tutti i supermercati) o bere l’acqua dei nostri rubinetti di casa dopo aver montato appositi filtri.

Non compriamo più affettati o carne preconfezionata, facciamoci servire dai banchi di macelleria e gastronomia, i prodotti ci verranno dati in fogli di carta per alimenti che, certamente, nel nostro sacco azzurro occupano molto meno spazio di una vaschetta di plastica rigida impossibile da accartocciare. Spesso e volentieri anche la frutta e verdura sono vendute in contenitori di plastica (pesche da un kg, pomodori da un kg ecc), prendiamo questi prodotti dallo sfuso. I sacchetti che troviamo al supermercato nel reparto ortofrutta  possono essere riutilizzati per la raccolta dell’organico quindi nulla andrà ad ingombrare il nostro sacco azzurro.

Privilegiamo i prodotti contenuti nel vetro perchè le campane Verdi non saranno tolte e potremo, quindi, liberarcene molto più facilmente (ricordiamo che il vetro è reciclabile al 100%). Alcune ditte imbottigliano il latte nel vetro, ma ci rendiamo conto che avere un distributore del latte alla spina a Ponsacco sarebbe molto meglio, chissà che qualcuno non colga questo come suggerimento e non si attivi per colmare quanto prima questa lacuna.

Per quanto riguarda i flaconi dei detersivi (sapone per il bucato, ammorbidenti vari) si trovano già, anche a Ponsacco, in distributori alla spina, questo ci permette di usare sempre lo stesso flacone senza doverlo gettare. Confidiamo che, anche grazie agli sgravi fiscali previsti dalla nostra amministrazioni per tutti quei negozi che vorranno fornirsi di tali distributori, che crescano di numero dando così a tutti la possibilità di usufruirne e aumentando la possibilità di scelta.

Altre tipologie di prodotti come le varie passate di pomodori e i pomodori pelati vengono confezionati sia in lattine di ferro, impossibile ridurne il volume, che in Tetrapak, quest’ultimo ha dalla sua il fatto che può essere facilmente schiacciato e ridotto di spessore. Anche succhi di frutta e bevande varie si trovano sia in tetrapak che in plastica rigida. Compriamo sempre quello che può essere ridotto, così che occupi meno spazio possibile nel nostro sacco azzurro.

Siamo consapevoli che questo richiede un sostanziale cambiamento delle nostre abitudini, ma è un male cambiare nell’ottica di un maggiore rispetto verso l’ambiente ed una migliore qualità della nostra vita? Se a Ponsacco avessimo una tarriffazione puntuale e premiante potremmo dire che il nostro comportamento virtuoso ci porterebbe anche un importante risparmio economico. Ci auguriamo che l’amministrazione lavori seriamente verso questa ottica.

L’amministrazione, in collaborazione con Geofor, ha organizzato tre diversi incontri aperti alla cittadinanza. Ci preme ricordarli in questa sede per aumentarne la partecipazione.

16/09/2014 alle ore 21.30 presso il Circolo AICS a Le Melorie

18/09/2014 alle ore 21.30 presso il Circolo in Val di Cava

23/09/2014 alle ore 21.30 presso la Saletta Valli

Per chi volesse approfindire l’argomento Rifiuti rimandiamo al nostro blog

 https://www.ponsacco5stelle.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponsacco, Movimento Cinque Stelle: "Addio campane azzurre"

PisaToday è in caricamento