Cronaca

Ponsacco: sconti sulla Tari anche per il 2016

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“Non c'è nessun aumento in bolletta come erroneamente sta passando sui social network”, tiene a precisare Emanuele Turini assessore all'ambiente “ le famiglie vedranno un' ulteriore riduzione di un punto percentuale rispetto al 2015, anno in cui le bollette sono state ridotte mediamente del 9% mentre per le imprese ci sarà solo l'adeguamento Istat e aggiunge “ i cittadini devono confrontare le bollette Tari riferite al solito periodo dell'anno, acconto, con acconto e saldo con saldo, altrimenti i conti non tornano”.
Ecco perché  “ Geofor ha emesso la bollettazione con le tariffe dello scorso anno in quanto il piano finanziario non è stato ancora approvato dal consiglio comunale;  nel 2015  la riduzione media del 9% della tariffa fu applicata a conguaglio (bollettazione di ottobre) proprio perché il bilancio non era stato ancora approvato in sede di acconto (previsto ad aprile). Chi ha sollevato la polemica su internet ha confrontato erroneamente due periodi diversi, un acconto 2016 con un saldo 2015.  Oltre a queste riduzioni per tutte le famiglie ne sono previste altre per i cosiddetti comportamenti virtuosi.

Chi usufruisce dei servizi offerti dal centro di raccolta de Le Melorie può arrivare ad uno sconto massimo a persona di 60 euro” dice l'assessore “e ad esempio una famiglia di 3 persone può ottenere 180 euro di sconto e così via”. “Al CDR possono essere conferite varie tipologie di rifiuto tra cui oli di frittura, batterie di auto, lampade a fluorescenza, RAE o ingombranti, tutti rifiuti che se abbandonati o smaltiti in modo scorretto possono arrecare danno ambientale, per questo il loro conferimento al CDR è maggiormente premiato con sconti per gli utenti” ed aggiunge l'assessore “questi sconti sono cumulabili con quelli per la compostiera domestica, 20% di riduzione sulla parte variabile”. L'amministrazione tiene a precisare l'impegno economico per la riduzione della Tari per reddito. “A carico del bilancio ci sono 60 mila euro per riduzioni ISEE, un impegno importante e non scontato viste le ristrettezze economiche degli enti locali. Il Comune è impegnato anche sul fronte dell'evasione fiscale, perché pagando tutti si paga meno, e sui controlli sulla corretta differenziazione dei rifiuti (perché dal corretto conferimento derivano incentivi economici necessari ad abbassare le tariffe). Ma anche sulla lotta all'abbandono degli stessi, pratica che crea danno ambientale ed economico perché la rimozione delle discariche ha un costo per tutta la collettività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponsacco: sconti sulla Tari anche per il 2016

PisaToday è in caricamento