Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Ponte Pontasserchio chiuso, gli ambulanti di Vecchiano: "Affari a picco, il sindaco ci aiuti"

Gli esercenti del mercato fanno una petizione per chiedere agevolazioni e sostegno. Fissato dalla Provincia di Pisa il cronoprogramma dei lavori di agosto

Una petizione, corredata di  raccolta di firme indirizzata al sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori e all'assessore al commercio Lara Biondi, per alleviare i disagi economici causati dalla chiusura del Ponte di Pontasserchio. E' Confcommercio Fiva a prendere le parti degli operatori del mercato di Vecchiano: "Chiediamo - scrive Riccardo Mariancini del direttivo Fiva - un abbattimento del suolo pubblico dovuto, considerando il fatto che da quando il ponte è stato chiuso i nostri affari sono letteralmente crollati, al punto tale che non arriviamo a ripagare le spese. Su questo punto specifico, credo che l'amministrazione comunale possa venirci incontro, visto anche che abbiamo perso completamente il flusso di clientela che veniva da Pontasserchio e da San Giuliano".

Da qui anche la successiva richiesta all'amministrazione comunale, ovvero "l'impiego di navette gratuite in occasione del mercato con partenza da San Giuliano e da Pontasserchio, un modo per incentivare comunque l'accesso allo stesso mercato ad una clientela di persone che altrimenti sono nell'impossibilità di raggiungere il nostro mercato". Gli altri due punti della petizione firmata dagli operatori ambulanti del mercato di Vecchiano riguardano da un lato "la messa in opera di iniziative di promozione in termini di cartellonistica, volantini e quant'altro possa promuovere il mercato di Vecchiano, dall'altro la disponibilità a valutare l'opportunità di eventuali sedi alternative per il tempo della durata dei lavori".

"Siamo ovviamente disponibili ad incontrarci tempestivamente con sindaco e assessore per mettere a punto alcune di queste agevolazioni e soddisfare le richieste comunque ragionevoli di questi operatori così fortemente penalizzati dalla chiusura del ponte" ha concluso Alessio Giovarruscio, referente Fiva Confcommercio.

Il punto sui lavori

"Questa settimana - spiega in una nota la Provincia di Pisa - si è proseguito con le demolizioni all'estradosso dell'impalcato su tutto il ponte e verrà completata la posa in opera delle armature e casserrature dei ringrossi, sia delle selle Gerber sia dei bulbi delle travi della campata centrale. I lavori proseguiranno anche nel fine settimana, grazie all’alternarsi delle squadre impiegate".

Il programma quindi è il seguente per agosto:

- nella settimana dal 6 al 12 agosto saranno effettuati i getti di calcestruzzi di consolidamento della campata centrale e intensificate le demolizioni sulle due campate laterali;

- nella settimana dal 13 al 19 agosto i lavori proseguiranno, fatta eccezione per i giorni 14-15-16 (garantendo comunque la guardiania notturna e diurna del cantiere) a causa del fermo mezzi operativi imposto in quei giorni e per consentire la maturazione dei getti di calcestruzzo effettuati. Alla ripresa dei lavori, venerdì 17 agosto e con prosecuzione nel fine settimana, saranno approntate le lavorazioni propedeutiche al sollevamento della trave tampone centrale, sollevamento che verrà effettuato, salvo imprevisti, nella settimana dal 20 al 26 agosto.

E' convocato, per la fine del mese di agosto, un incontro tecnico con i Comuni per fare il punto sullo stato delle lavorazioni.

lavori_3_Agosto-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Pontasserchio chiuso, gli ambulanti di Vecchiano: "Affari a picco, il sindaco ci aiuti"

PisaToday è in caricamento