menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano intercomunale Pisa-Cascina: posticipato il termine per le osservazioni

La decisione è stata presa dalla Giunta Pisana "a seguito di una richiesta arrivata dal Comune di Cascina". Le opposizioni vanno all'attacco: "L'assessore Dringoli smentito e sfiduciato platealmente"

Il Comune di Pisa, con una delibera di Giunta approvata ieri, 29 ottobre, ha deciso di posticipare al prossimo 10 dicembre il termine per presentare le osservazioni al Piano strutturale intercomunale Pisa-Cascina. "La decisione - ha spiegato in conferenza stampa l'assessore all'Urbanistica del Comune, Massimo Dringoli - è stata presa a seguito di una specifica richiesta in questa direzione avanzata alcuni giorni fa dall'amministrazione comunale cascinese". Il termine per presentare le osservazioni era scaduto il 26 ottobre scorso, passati i 60 giorni previsti dalla legge dall'adozione del Piano stesso.

"Il nostro obiettivo - ha proseguito Dringoli - è sempre stato quello di arrivare il più velocemente possibile all'approvazione del Piano per dare risposte alle esigenze degli operatori. Per questo avevamo respinto le richieste delle minoranze, che abbiamo sempre ritenuto pretestuose, di posticipare i termini per la presentazione delle osservazioni. In questi due mesi abbiamo infatti utilizzato ogni strumento utile per garantire la partecipazione di tutti. La richiesta del Comune di Cascina dimostra però la volontà, da parte della nuova amministrazione, di volere proseguire nel percorso avviato. Ci è quindi sembrato corretto da un punto di vista politico accoglierla".

Le osservazioni presentate fin'ora al Piano intercomunale, che è lo strumento attraverso il quale i due comuni definiscono i principi e le strategie per salvaguardare, sviluppare e valorizzare le risorse presenti sui loro territori, sono al momento oltre 200. "Nelle prossime settimane - ha spiegato il sindaco Michele Conti - è possibile quindi che se ne aggiungano delle altre. Prevediamo di poter approvare il Piano intercomunale entro giugno prossimo. Ho avuto un confronto con il nuovo sindaco Betti e credo ci siano le possibilità per mettersi attorno a un tavolo e, al di là dell'appartenenza politica, fare il bene delle nostre comunità". Il sindaco ha quindi sottolineato come Pisa sarebbe "l'unica città capoluogo della Toscana ad adottare un Piano intercomunale con i comuni limitrofi. Sarebbe quindi un valore aggiunto ed un esempio di buona amministrazione".

Osservazione al Piano Strutturale per l'appello di 'Mai più bancarelle in Piazza dei Miracoli

Secondo i capigruppo Trapani (PD), Auletta (Una città in Comune), Veronese (Patto civico) "l'assessore Dringoli è stato smentito e sfiduciato platealmente dopo neanche 48 ore. Martedì, rispondendo ad un question time in cui chiedevamo il posticipo del termine per la presentazione delle osservazioni, affermava la totale contrarietà della giunta al posticipo in quanto contro la legge regionale, e perché non esisteva nessun motivo politico per il posticipo".

"In quella occasione - prosegue la nota - annunciavamo che avremmo allora depositato noi una proposta di delibera come abbiamo fatto nella giornata di ieri. E invece colpo di scena. Proprio ieri la giunta ha licenziato una proposta di delibera per il posticipo che ora porteranno lunedì in commissione urbanistica d'urgenza. Cosa è successo nelle ultime 48 ore? È evidente come l'assessore Dringoli sia nei fatti stato sfiduciato con questo ribaltone. Si tratta di una vittoria per noi molto importante rispetto ad una gestione della cosa pubblica da parte della giunta Conti sempre più fragile e imbarazzante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Caparezza, due tappe in Toscana nel tour 2022: tutte le date

Cura della persona

Manicure semipermanente fai da te, trucchi e consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento