Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Bike sharing, disagi per gli utenti che devono lasciare la bici: il Comune pone rimedio

Un nuovo furgone e un operaio in più garantiranno l'equilibrio nelle postazioni, così da avere agganci liberi per poter parcheggiare la bici a noleggio: nei giorni scorsi molti utenti avevano manifestato problemi nell'usufruire del servizio

C'erano state alcune proteste nei giorni scorsi (anche alcuni lettori ci avevano segnalato il problema) per quanto riguarda il servizio di bike sharing del Comune di Pisa. Il problema principale era l'impossibilità in alcuni momenti di lasciare la propria bici a noleggio al posteggio prescelto perchè già pieno. Così molti utenti hanno lasciato la bicicletta incustodita vicino ad esempio alla postazione della stazione ferroviaria, magari per non perdere il treno, oppure c'è chi ha atteso con pazienza il posto vuoto oppure chi ha cercato un'altra postazione libera in città (con notevole dispendio di tempo).

RIMEDIO. Proprio per far fronte ad una richiesta in crescita e diminuire i disagi per gli utenti, il Comune di Pisa ha stabilito un potenziamento del servizio: un nuovo furgone capace di trasportare quindici biciclette in funzione già da questo pomeriggio (giovedi 24 ottobre) a supporto di quello a disposizione, a cui dal primo novembre si aggiungerà pure un operaio in più, in aiuto dei due già impegnati dall’apertura del servizio. L'amministrazione comunale e Pisamo quindi si attrezzano potenziando e ampliando in particolare il cosiddetto 'riequilibrio', ossia quel servizio fondamentale nella gestione delle stazioni di bikesharing che assicura una equilibrata distribuzione delle bici fra i diversi punti di consegna facendo attenzione a che vi siano sempre qualche bici da noleggiare e anche qualche 'aggancio' libero dove poterla lasciare: proprio a questo, infatti, sono destinati il nuovo mezzo e l’unità di personale aggiuntiva grazie ai quali, dall’inizio del mese prossimo, sarà possibile estendere questo servizio dalle 17 fino alle 19.30 della sera.

La decisione è stata presa in mattinata, nel corso di una riunione fra l’assessore comunale alla Mobilità David Gay, il responsabile dell’Ufficio Biciclette di Pisamo Marco Bertini e Pietro Drago, nuovo amministratore delegato della 'Bicincittà', l’azienda piemontese cui è affidata la gestione del progetto.

15ª STAZIONE. Nel corso dell'incontro si è discusso anche della realizzazione della quindicesima stazione. "La certezza - spiega Gay - è che la faremo a breve: nelle prossime settimane, infatti, sono in programma tutti gli approfondimenti e le verifiche tecniche per capire quale potrebbe essere la collocazione migliore".

IL SERVIZIO. Ad oggi le stazioni più utilizzate in assoluto sono quelle della Stazione Centrale e del Polo Marzotto, con circa un centinaio di utilizzi giornalieri ciascuno. In coda, invece, ci sono quelle più lontane dal centro storico (Cisanello, Nuova Biblioteca di San Michele degli Scalzi e Aeroporto) con al massimo una ventina di noleggi quotidiani e in mezzo tutte le altre con una cifra che oscilla fra i 40 e i 60 viaggi quotidiani.
Il servizio ha superato la soglia dei 1.200 abbonati per una media di circa cinquecento utilizzi giornalieri, dall’inizio del mese ad oggi (ieri il picco massimo con 560 noleggi).

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bike sharing, disagi per gli utenti che devono lasciare la bici: il Comune pone rimedio

PisaToday è in caricamento