L'arcivescovo e l'imam di Pisa pregano insieme per invocare la fine della pandemia

L'iniziativa si svolgerà giovedì 14 maggio alla Torre di Pisa

L'arcivescovo Benotto. Foto d'archivio

L'Arcivescovo di Pisa, Giovanni Paolo Benotto, insieme all'Imam della comunità islamica cittadina, Mohammad Khalil, pregheranno insieme implorando il Signore affinché aiuti l’umanità a superare il Coronavirus. L'iniziativa, nata accogliendo l'invito dell'Alto comitato per la fratellanza umana, si svolgerà giovedì 14 maggio alle ore 16, ai piedi della Torre di Pisa. 

La proposta dell'Alto comitato è quella di "una giornata di preghiera, di digiuno e di invocazione per l’umanità", sollecitando sia i leader religiosi che tutte le persone nel mondo, "a rivolgersi a Dio ad una sola voce, perché preservi l’umanità, la aiuti a superare la pandemia, le restituisca la sicurezza, la stabilità, la salute e la prosperità, e renda il nostro mondo, eliminata questa pandemia, più umano e più fraterno".

L'Alto comitato per la fratellanza umana, presieduto dal cardinale Miguel Angel Ayuso Guixot, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, è stato costituito lo scorso agosto, a Casa Santa Marta, a pochi mesi dallo storico incontro a Abu Dhabi, il 4 febbraio del 2019, tra Papa Francesco e il grande Imam di Al-Azhar, Ahmed al-Tayyeb e quindi dalla firma del 'Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune'. L'Alto Comitato è composto da leader religiosi, studiosi ed esponenti della cultura di tutto il mondo, appartenenti al mondo cristiano, musulmano ed ebraico, che si ispirano al documento e si dedicano a promuoverne gli ideali di pace e rispetto reciproco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

Torna su
PisaToday è in caricamento