rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico

Gli arredi urbani del centro storico premiati a 'La Città per il Verde'

Riconoscimento per il progetto 'Percorsi verdi nella città di pietra', tra fioriere e nuove piante

Consegnato oggi, venerdì 19 novembre, durante il collegamento in streaming che si è tenuto in Sala delle Baleari con la giuria del Premio 'La Città per il Verde' (in diretta da Milano) alla presenza del sindaco di Pisa Michele Conti, dell’assessore al Verde e cura della qualità urbana Raffaele Latrofa e del dirigente Fabio Daole, il riconoscimento come segnalazione nella categoria riservata ai comuni di oltre 50mila abitanti, per il progetto presentato dal Comune di Pisa 'Percorsi verdi nella città di pietra'. Il Premio 'La Città per il Verde', istituito dalla casa editrice Il Verde Editoriale, è l’unico riconoscimento nazionale assegnato ai Comuni italiani che si sono particolarmente distinti per realizzazioni finalizzate all’incremento del patrimonio verde pubblico o abbiano migliorato le condizioni ambientali del proprio territorio.

“Nello sviluppo del verde urbano a Pisa - spiega il sindaco Michele Conti - ci stiamo muovendo su più fronti e con azioni molteplici. Da un lato ci siamo dati obiettivi a lungo termine, puntando su azioni che compongono la visione futura di una città più green e sostenibile quali la realizzazione di infrastrutture ecologiche diffuse in tutta la città che amplino la superficie delle aree verdi e il numero delle alberature presenti. Dall’altro lato stiamo portando a termine progetti di riqualificazione del verde e del decoro, con un grande investimento sul programma delle fioriture e sugli elementi di arredo urbano, per riportare bellezza e decoro in centro storico. Un investimento enorme nella gestione del verde urbano che la nostra amministrazione sta dimostrando non solo con 2 milioni di euro ogni anno spesi per la manutenzione, ma anche nella creazione di una nuova struttura ad hoc all’interno del Comune, costituita da agronomi, architetti e tecnici di grande competenza”.

“Voglio ringrazione innanzitutto l’ufficio verde del Comune per il lavoro fatto - aggiunge l’assessore Raffaele Latrofa - ma sottolineare anche l’impulso dato dalla nostra amministrazione alla visione del verde, con grandi cifre stanziate all’interno del bilancio, sia per la manutenzione che per le nuove realizzazioni. Come dimostra il progetto delle fioriere in centro, riteniamo che sia doveroso per il Comune essere un buon esempio nei confronti dei privati: se i cittadini si abituano al bello, dato dalla cura delle erbacee perenni, dal cambio stagionale delle fioriture e dall’utilizzo di arredi uniformi e di qualità, saranno stimolati ad apprezzare e contribuire a mantenere il decoro urbano che rende più bella la nostra città. Oggi è stato premiato il progetto per il centro, ma pensiamo che in tutto il territorio urbano abbiamo installato oltre 20mila essenze arboree e floreali: vogliamo trasmettere una nuova visione del verde e della cura dell’ambiente per riqualificare tutta la città”.

Il progetto 'Percorsi verdi nella città di pietra', curato dall’architetto Fabio Daole, che lo ha descritto durante la consegna del premio, “si è posto l’obiettivo di portare la natura dentro la città medioevale creando percorsi verdi che accompagnano il passeggio dei fruitori, dalle piazze principali del centro storico, al sistema di fioriere composite in corten a perimetrazione dei Dehors, fino ai presidi antisfondamento per la pubblica sicurezza, immersi in composizioni floreali con arbusti, erbacee perenni e stagionali che, oltre a migliorare il decoro urbano, sono portatori di bellezza e biodiversità”.

Il primo intervento, nel 2019, si è concretizzato con un progetto floreale delle piazze del centro storico e del litorale, mentre dal 2020 è stata intrapresa la riqualificazione degli arredi urbani dei dehors con un sistema di fioriere che richiamano alla memoria le mura medievali. Si è realizzato un percorso unitario di riqualificazione dell’intero asse pedonale da Corso Italia-Borgo fino a Piazza dei Miracoli. Le fioriere in acciaio sono in tutto 139, distinte tra 36 fioriere antisfondamento, 35 fioriere composte in moduli in zona Borgo e 68 per la perimetrazione dei dehors. Nelle principali piazze del centro storico, tra cui piazza della Stazione, piazza Vittorio Emanuele II, piazza San Paolo a Ripa d’Arno, piazza Mazzini, piazza D’Ancona e piazza Santa Caterina, comprese anche le fioriere, sono state installate complessivamente 14.688 essenze arboree, di cui 5.654 arbusti ed erbacee perenni e 9.034 fioriture stagionali. Il costo complessivo dell’opera è sttato di 350mila euro.
Le composizioni floreali scelte e messe a dimora sono di due specie, la prima con arbusti ed erbacee perenni per la struttura verde permanete nelle piazze e nel sistema delle fioriere, mentre la seconda più floreale è stata eseguita con le fioriture stagionali, secondo le scelte fatte dal gruppo di lavoro composto da Euroambiente gestore del global service e Università degli Studi di Pisa facoltà di Agraria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli arredi urbani del centro storico premiati a 'La Città per il Verde'

PisaToday è in caricamento