Start up innovative: il premio Cna 'CambiaMenti' va a 'Enki Stove'

L'edizione 2018 del concorso si è chiusa lo scorso 20 ottobre. Alla fase regionale passano anche 'Sleepacta', 'Mediate srl' e 'DolcePendente'

La terza edizione di 'CambiaMenti', organizzato da CNA presso la Camera di Commercio di Pisa sabato 20 ottobre, ha messo in mostra le start up innovative del territorio pisano. Tutte forti e potenzialmente vincenti sono state giudicate le imprese dalla giuria, di cui hanno fatto parte Matteo Giusti presidente Cna Pisa, Luca Tavani portavoce nazionale ICT Cna, Luca Barsotti consulente aziendale, Stephano Tesi direttore Cna Lucca, Maria Celeste Pierozzi presidenza Giovani Imprenditori Cna Pisa e Monica Forconi per il Polo Navacchio spa. Alla fine a vincere la tappa pisana del premio 'CambiaMenti' è stata Enki Stove, che ha creato uno strumento domestico per avere il fuoco, a fiamma viva, sempre a disposizione e poterlo portare ovunque per riscaldare, cucinare, o anche solo da ammirare sia in ambienti chiusi che all'aperto.

Enki Stove progetta, produce e vende bruciatori pirolitici, basati su un'innovativa tecnologia brevettata che consente di ottenere energia e calore dalle comuni biomasse, riducendo al minimo la produzione di gas nocivi, inquinanti o responsabili dell'effetto serra. E' stato Andrea Moretti a ricevere il premio di mille euro in aggiunta ad un pacchetto di servizi offerti gratuitamente da Cna Pisa. Al secondo posto si è piazzata Sleepacta una spin off dell'Università di Pisa che ha creato tecnologie per il monitoraggio del sonno e metter a fuoco le migliori terapie. Al terzo posto un ex aequo fra Mediate srl e DolcePendente a simboleggiare che innovazione non è solo nuova tecnologia (Mediate, che si occupa di robotica umanizzata) ma anche idee nuove applicate alla old economy (la pasticceria). A tutti i partecipanti un pacchetto di servizi gratuiti erogati da Cna Pisa in materia di ambiente, sicurezza e formazione.

Sono dunque quattro le imprese che passano alla fase regionale Toscana che sua volta ne selezionerà almeno tre (fra le circa 170 che si sono presentate in Toscana prima fra le regioni italiane come numero di partecipanti) il 30 ottobre a Firenze. A livello nazionale sono 850 le imprese partecipanti e le imprese selezionate dai vari appuntamenti a livello locale come la tappa pisana. Tutte le start up partecipanti hanno la loro pagina all'interno della vetrina sul sito del Premio, e avranno dunque la possibilità di raggiungere la finale. Diversi i livelli di valutazione che, in alcuni casi, porteranno a delle vere e proprie premiazioni territoriali. Il tutto per arrivare alla finale nazionale del 30 novembre a Roma.

concorrenti cambiamenti-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

Torna su
PisaToday è in caricamento