Cronaca

Cultura, 'Premio Europa': a Pisa le vincitrici della XVª edizione

A presenziare la premiazione del concorso letterario unico in Italia riservato alle donne che scrivono racconti gialli e noir l'assessore Buscemi: "Autorevole finestra sulla letteratura gialla e poliziesca"

"Il Premio Europa è autorevole finestra sul mondo della letteratura gialla e poliziesca, un genere che da sempre va per la maggiore in Italia e continua a rivelare ragguardevoli talenti. Segno che la linfa di questa particolare scrittura non si è affatto prosciugata ma anzi continua a produrre intrighi e suggestioni degne dei migliori Simenon e Conan Doyle". Così l’assessore alla cultura del Comune di Pisa, Andrea Buscemi, nel corso della premiazione a Palazzo Gambacorti della XV edizione del 'Premio Europa 2019', unico concorso letterario in Italia riservato alle donne che scrivono racconti gialli e noir.

Il premio è stato assegnato alla scrittrice triestina Elena Vesnaver, per il racconto 'Dentro al mirino'. Segnalazioni per i racconti 'Foto di classe' di Maria Fernanda Mancuso, di Milano, 'Alla croce del Trebbio' della bolognese Allegra Iafrate, 'Il destino in un gelato' della vicentina Annalisa Farinello. Ospite d'onore la critica letteraria e docente di letteratura italiana contemporanea dell'ateneo pisano Carla Benedetti, autrice dei saggi 'Pasolini contro Calvino' (Bollati Boringhieri) e 'Disumane lettere' (Laterza). Riconoscimenti speciali anche ai giovani film-maker versiliesi Diego Bonuccelli e Valentina Baroni. Premiata anche la giornalista e blogger maremmana Irene Blundo.

Il 'Premio Europa' è presieduto dalla scrittrice Paola Alberti, organizzato dalla Compagnia del Delitto e dal Gruppo Internazionale di Lettura, con il patrocinio del Comune di Pisa e della Regione Toscana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura, 'Premio Europa': a Pisa le vincitrici della XVª edizione

PisaToday è in caricamento