Cronaca

Commercio, padri e figli contro la crisi: premiate 11 eccellenze pisane

All'Hotel Galilei si è tenuta la XI° edizione del 'Premio Giovani Imprenditori' promosso da Confcommercio Pisa. Al centro della manifestazione le imprese familiari, l'80% del totale. Premiate 7 aziende under 40 più 4 realtà storiche del territorio

'Passaggio generazionale: il valore della tradizione nell'innovazione'. E' stato questo il tema della XI° edizione del 'Premio Giovani Imprenditori', la kermesse organizzata dal Gruppo Giovani di Confcommercio Pisa intesa a valorizzare e premiare le migliori imprese under 40 della provincia di Pisa, per l'occasione ospitata all'interno dell'hotel Galilei. Sette le aziende under 40 a ricevere l'ambito premio di impresa dell'anno, più 4 aziende storiche del nostro territorio.

"Abbiamo scelto un tema strategico - ha esordito Francesco Ciampi, presidente del Gruppo Giovani - le imprese familiari sono l'80% di tutte le imprese, in gran parte di piccole dimensioni. Pensiamo che soltanto il 31% di loro arriva alla seconda generazione, mentre appena il 15% arriva alla generazione successiva". "Il vostro entusiasmo ci contagia - ha dichiarato Federica Grassini, presidente di Confcommercio - ad unire tutte le imprese premiate, giovani e storiche, l'amore e la passione che li ha portati a scegliere l'eccellenza e il valore aggiunto dato dalla loro professionalità".

Moderati dal direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli hanno parlato di impresa e passaggio generazionale il sindaco Marco Filippeschi, Valter Tamburini Presidente della Camera di Commercio, Daniele Salvadori Direttore Generale della Banca Popolare di Lajatico, Marco Vitale professore Economista d'impresa. Illuminante l'esempio e la testimonianza portata da Ferdinando Frescobaldi, presidente di Compagnia dè Frescobaldi s.p.a., depositario di una tradizione familiare imprenditoriale lunga settecento anni che ha incoraggiato i giovani ad assumersi le proprie responsabilità. Ha portato il suo saluto anche il Questore di Pisa Alberto Francini. 

I VINCITORI. Chiara Di Domenico, titolare della Iaya Asciani di San Giuliano Terme commercio all'ingrosso e al dettaglio di pelletteria; Giovanni Redi, campione del mondo di Thai boxe nel 2014, inventore di una formula innovativa di palestre con il marchio Ready; Chiara Fontanabona del negozio di animali dall'Ape alla Zebra; Chiara Volpi, del birrificio Vapori di Birra srl di Sasso Pisano, che produce sfruttando l'energia geotermica; Luca Signorini della Prestokey Snc, società che opera con successo nel campo dei finanziamenti; Martina Del Moro, della falegnameria artiginale Del Moro Srl di Lugnano; Becuzzi Emiliano della macelleria Da Giuliano di Mezzana rara eccellenza del nostro territorio.

Hanno ricevuto un premio in qualità di aziende storiche del territorio Luciano Martinelli della Martinelli Tappezzeria, Antonio Bottari della Farmacia Bottari, Carlo Sbrana titolare del Bar la Borsa, Ferruccio Gianfaldoni del negozio storico Gianfaldoni Giocattoli.

L'ingegner Marco Biondi e il suo pool di giovani architetti e agronomi hanno ricevuto l'assegno di 3mila euro come vincitori del concorso di idee Pisa Expo 2020. Antonio Spinello, presidente di ConfInternazionalizzazione e Mrs Angelina Enrica Lee, in rappresentanza di Global Business International Media Group, hanno presentato un progetto per aiutare le piccole e medie imprese italiane ad esportare il made in Italy in Asia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio, padri e figli contro la crisi: premiate 11 eccellenze pisane

PisaToday è in caricamento