Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Scuola e innovazione, eccellenze pisane: premiate due imprese e 18 diplomati

La Camera di Commercio ha celebrato i vincitori del 'Premio Innovazione 2015' e dei Premi di Studio 'Fascetti' e 'Bernardini', il primo riservato alle imprese ed i secondi ai migliori diplomati negli Istituti Tecnici e d’Arte della provincia

Nel contesto del convegno 'Innovazione e Tecnologia: risorse per ripartire' svoltosi all'Auditorium del Museo Piaggio la Camera di Commercio ha celebrato i vincitori del 'Premio Innovazione 2015' e dei Premi di Studio 'Fascetti' e 'Bernardini'. Il primo era riservato alle imprese del territorio che hanno innovato processi, prodotti o sperimentato nuove formule imprenditoriali, mentre il secondo era rivolto ai migliori diplomati negli Istituti Tecnici e d’Arte della provincia di Pisa.

"Si tratta di un'iniziativa – afferma Valter Tamburini, Presidente della Camera di Commercio di Pisa – con la quale la Camera di Commercio persegue un duplice scopo. Oltre a premiare le imprese che innovano per competere e rafforzare la propria posizione sui mercati, vogliamo promuovere il capitale umano quale fattore indispensabile affinché l’innovazione non solo sia prodotta all’interno dell’impresa ma anche, più banalmente, saputa utilizzare".

PREMIO INNOVAZIONE 2015. Venticinque le candidature pervenute alla Camera di Commercio, giunto quest’anno alla dodicesima edizione. Sono state due le aziende ad aggiudicarsi il premio di 15mila euro ciascuna, entrambe con sede a Cascina: la WINmedical s.r.l. e la Polab s.r.l..

La prima impresa opera nel campo medicale ed ha attivato importanti investimenti in ricerca e sviluppo per completare la propria offerta di sensori di monitoraggio fisiologico. L’azienda è stata premiata per aver sviluppato un sistema di monitoraggio continuo e non invasivo della pressione arteriosa. La seconda zienda è attiva nell'ambito dell'elettromagnetismo ambientale e ha ricevuto il premio per aver sviluppato un sensore portatile, a basso costo, per il rilevamento istantaneo di campi elettromagnetici a radiofrequenza generati da smartphone, tablet, PC, wi-fi, antenne, e la memorizzazione dei dati rilevati.

PREMI DI STUDIO 'FASCETTI' E 'BERNARDINI'. Sono 18 i diplomati dell'anno scolastico 2014/2015 che hanno ricevuto il riconoscimento: 700 euro (due ex-aequo se lo sono diviso), istituito in memoria del Cav. Del Lav. Giuseppe Fascetti e dell'Ing. Giulio Bernardini per la loro significativa presenza nella Giunta dell’Ente Camerale Pisano. Di seguito gli Istituti coinvolti e gli studenti premiati.

Premio 'Giuseppe Fascetti':
Istituto Tecnico industriale Statale “L. da Vinci” di Pisa: Christian Sbrana - Elia Pupeschi - Oluwole Fadeyi
Istituto Tecnico Industriale Statale “G. Marconi” di Pontedera: Filippo Maria Morelli - Tommaso Signorini - Michele Romano
Istituto Tecnico Industriale “A. Santucci” di Pomarance: Giulio Spinelli
Istituto Professionale Statale “G. Fascetti” di Pisa: Anxhela Alushi - Francesco Lopes - Dario Cangelosi
Istituto Professionale Statale “A. Pacinotti” di Pontedera: Anna Barbaro - Gioele Intravaia

Premio 'Giulio Bernardini':
Istituto Statale d’Arte “F. Russoli” di Pisa: Sara Cafissi - Federico Vannelli - Martina Colonnata
Istituto Statale d’Arte di Cascina: Francesca Di Pede – Glenda Stefani
Istituto Statale d’Arte “Carducci” di Cascina: Alberto Turchetti

SCUOLA E IMPRESA. Con questi riconoscimenti, e con le altre iniziative dall’azienda speciale Assefi, la Camera di Commercio intende agevolare l’incontro tra la scuola, il sistema delle imprese e il mondo del lavoro presentando numeri di assoluto rilievo. Più di duemila studenti sono stati coinvolti nel progetto 'Boot camp for students', ciclo di seminari di orientamento al lavoro, alla creazione di impresa con attenzione particolare alla green economy e alle nuove figure professionali ad essa collegate. Nello stesso anno 2014/2015 altri 330 studenti e 11 istituti scolastici hanno partecipato al Progetto 'Alternanza scuola – lavoro'. I ragazzi hanno alternato periodi di lavoro reale per acquisire esperienze e competenze spendibili al momento di realizzarsi professionalmente.

Poi 100 studenti sono stati coinvolti nell'iniziativa 'Impresa in azione', progetto europeo che ha impegnato studenti dai 16 ai 19 anni i quali, oltre ad aver partecipato ad un'esperienza didattica qualificata sui contenuti fondamentali dello 'spirito imprenditoriale', si sono misurati, in ambiente protetto e su piccola scala, con una vera e propria attività di impresa sperimentandone il reale funzionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola e innovazione, eccellenze pisane: premiate due imprese e 18 diplomati

PisaToday è in caricamento