Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca San Giuliano Terme

Assegnato il Premio Domenico Marco Verdigi 2014 per progetti rivolti ai bambini disagiati

Con l'edizione di quest'anno, la decima, del premio in memoria del 23enne che perse la vita per salvare due bambini che stavano annegando nelle acque di Marina di Pisa, sono oltre 200mila euro i contributi erogati a favore di progetti destinati all'infanzia

E’ stato assegnato il Premio Domenico Marco Verdigi, premio rivolto al finanziamento di progetti destinati al sostegno di bambini disagiati, istituito in memoria del giovane cittadino del Comune di San Giuliano Terme che nel 2004, con un atto di estrema generosità, perse la vita salvando due bambini che stavano annegando in mare a Marina di Pisa.

La Commissione del Premio, presieduta dal sindaco Sergio Di Maio e composta dal padre del ragazzo, presidente dell’Associazione Domenico Marco Verdigi e dai rappresentanti di questa e di altre Istituzioni, dopo una attenta valutazione dei progetti presentati ha ritenuto di assegnare il contributo economico, ammontante quest’anno a complessivi euro 22.000, come di seguito descritto:  

"al Coordinamento Etico dei Caregivers per un progetto la cui finalità consiste nel mantenimento e nell’implementazione di un gruppo di adolescenti abili e disabili  in un ambiente comune attraverso l’apprendimento di diverse competenze agronomiche e sociali che orientino gli stessi verso nuove professionalizzazioni; all’associazione Amici per l’Africa ONLUS per permettere ai bambini del villaggio di Kingria e dei villaggi limitrofi nel  Burkina Faso di frequentare la scuola e a tutti i bambini che frequentano la scuola 'D. M. Verdigi' nel villaggio di  Kingria di usufruire della mensa scolastica; alla Pubblica Assistenza di Pisa – sez. Arena Metato e Madonna Dell’Acqua che si propone di fornire un gratuito sostegno socio – educativo in dopo scuola a minori frequentanti la scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto 'L. Gereschi', con lo scopo di favorirne l’integrazione sociale ed interculturale; alla Parrocchia della Propositura di Calci che ha proposto di creare e gestire un’occasione per far uscire dall’isolamento personale e familiare e per unire bisogni, desideri e risorse in un’esperienza di condivisione e accoglienza, minori in difficoltà, anziani soli e ragazzi portatori di handicap; alla Associazione Italiana Persone Down per un progetto che prevede l’integrazione in un contesto sociale e relazionale extra familiare, come la scuola, di ragazzi  con sindrome di Down frequentanti diversi istituti della Provincia di Pisa, attraverso la formazione e l’informazione dei docenti e dei compagni e il confronto con i genitori;  al Comitato Amici di Agata Smeralda di Pisa per sostenere mensilmente per cinque mesi l’operato della casa di accoglienza per ragazze madri minorenni e loro bambini di strada a Salvador Bahia in Brasile; alla Associazione Scuola Mondo di San Giuliano Terme per una proposta per cui si intende contribuire all’integrazione sociale e linguistica dei bambini stranieri residenti nel Comune di S. Giuliano Terme attraverso percorsi mirati di interazione e formazione per la  massima integrazione con il territorio; al Centro di Ascolto Parrocchia di San Marco alle Cappelle – Pisa con lo scopo di garantire continuità e dunque efficacia allo stesso progetto attivato lo scorso anno per cui viene offerto aiuto didattico ai bambini delle famiglie meno abbienti e con gravi difficoltà psicologiche e di attenzione, residenti nel quartiere Il Portone a Pisa; all’Associazione El Comedor Estudiantil Giordano Liva ONLUS di Pisa per una azione che si pone l’obiettivo di attenuare il problema della denutrizione cronica infantile in Perù migliorando la sicurezza alimentare dei bambini nel distretto di Caracoto. Assegnata la somma corrispondente a quanto richiesto al progetto presentato dalla Squadra operativa di Soccorso – S.O.S. di Pisa per la forte attinenza con la storia di Marco in quanto lo stesso intende avvicinare gli alunni, dalle scuole elementari alle superiori delle Province di Pisa, Lucca e Livorno, alla cultura e alla diffusione del soccorso e del volontariato con l’obiettivo specifico di trasmettere le buone norme di comportamento in prossimità di spazi d’acqua e per la sicurezza in acqua".

Con quest’anno il Premio Domenico Marco Verdigi, giunto alla decima edizione, ha erogato circa 213.000 euro a favore di progetti destinati all’infanzia disagiata.

I Premi saranno consegnati nell’ambito di una cerimonia che si svolgerà sabato 22 novembre presso il Teatro Rossini di Pontasserchio, con inizio alle ore 21.00. Per l’occasione si esibirà in concerto la Filarmonica Sangiulianese.
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.
Per info telefonare ai numeri 050 – 819359 oppure 050 819240

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnato il Premio Domenico Marco Verdigi 2014 per progetti rivolti ai bambini disagiati

PisaToday è in caricamento