rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Peccioli

Cucina: al ristorante Congusto di Peccioli il Premio della Ristorazione Terre di Pisa

Martedì scorso si è tenuta la premiazione. Venticinque i ristoranti che hanno partecipato alla competizione

Il ristorante Congusto di Peccioli con il piatto tagliatelle con crema di barbabietole, cavolo nero dei nostri orti e guanciale di 'maiale rosa Brando delle Serre' in abbinamento con un vino Tenuta di Ghizzano Venerosi Pesciolini, si è aggiudicato la diciannovesima edizione del Premio della Ristorazione nelle Terre di Pisa, la sfida enogastronomica promossa da Confesercenti Toscana Nord con il supporto della Camera di Commercio con il marchio 'Terre di Pisa', del 'Pisa Quality Restaurants', della Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, dell’agenzia Unipolsai Abc di Pisa e della concessionaria Ford BluBay.

Martedì pomeriggio è stato l’auditorium Ricci dell’ente camerale ad ospitare la cerimonia della consegna dei premi e degli attestati a tutti i partecipanti. A fare gli onori di casa per Confesercenti Toscana Nord il presidente Alessio Lucarotti, collegato in videoconferenza, ed il responsabile area pisana Simone Romoli insieme al coordinatore di 'Pisa Quality Restaurants' Stefano Campazzi; per la Camera di Commercio il commissario Valter Tamburini, che ha garantito il sostegno dell’ente con Terre di Pisa anche per le prossime edizioni pur in presenza dell’ormai imminente fusione con le Camere di Lucca e Massa Carrara, ed il segretario generale Cristina Martelli. Poi i tanti amministratori locali che hanno voluto rendere omaggio ai propri ristoranti: dall’assessore del Comune di Pisa Paolo Pesciatini al sindaco di San Miniato Simone Giglioli ed alla vicesindaca Elisa Montanelli, dal sindaco di Guardistallo Sandro Ceccarelli ed alla vicesindaca Rosanna Salvatore, al sindaco di Lajatico Alessio Barbafieri, dall’assessore del Comune di Cascina Bice Del Giudice al vicesindaco di Pomarance Nicola Fabiani, dal sindaco di Santa Maria a Monte Ilaria Parrella all’assessore di Buti Matteo Parenti fino a quelli di Volterra Viola Luti e di Peccioli Michele Brogi.


Il locale vincitore, gestito dalla cooperativa sociale Il Cammino, ha preceduto l’Osteria del Pinzagrilli di Guardistallo e, ex aequo, la Dispensa del Palagetto di Pomarance e il Ristorante 1° Maggio di Buti; al quarto posto l’Osteria di Pozzo di Santa Maria a Monte ed al quinto Mascagni Tower Plaza di Pisa. Come ormai accade da alcune edizioni, il Premio ha visto anche alcuni riconoscimenti speciali legati a categorie specifiche. Il premio intitolato alla memoria dello chef Gabriele Grossi, per l’elaborazione tecnica del piatto, è andato all’Osteria di Pozzo di Santa Maria a Monte (premiata con un bacino in ceramica realizzato dall’artista Elisa Cerri). Quello BluBay per l'eleganza del piatto, dedicato alla memoria di Luca Giorgi, alla Dispensa del Palagetto e al Maramaldo di Lajatico. Menzione speciale per il dessert è andata all'Osteria Sentieri di San Miniato. Sono stati 25 i locali in lizza per questa edizione con un piatto, scelto all’interno del menù, valutato dalla commissione composta da Umberto Chericoni di Fisar, Bruno Monaci e Giuseppe Del Chicca, rispettivamente presidente e consigliere di Wine Art & Food e da Valentina Giambastiani di Casteltorricchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucina: al ristorante Congusto di Peccioli il Premio della Ristorazione Terre di Pisa

PisaToday è in caricamento