rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

La prima edizione del 'Premio Sostenibilità e sicurezza' va a Masoni Industria Conciaria Spa

L'azienda di Santa Croce ha ricevuto il riconoscimento nel corso delle celebrazioni per i 100 anni dell'Unione industriale pisana

La Masoni Industria Conciaria Spa di Santa Croce sull’Arno, la Esanastri di Calcinaia e la Zerynth di Pisa sono le tre imprese della provincia di Pisa premiate questa mattina, martedì 7 giugno, alla prima edizione del 'Premio Sostenibilità e Sicurezza' istituito dall’Unione Industriale Pisana. La consegna del premio è avvenuta nel corso di un grande evento per celebrare i Cento Anni dell’associazione fondata il 7 giugno 1922. La Commissione, composta da rappresentanti dell’Unione Industriale Pisana, della Camera di Commercio di Pisa, dell’Università di Pisa, della Scuola Superiore Sant’Anna, della Scuola Normale Superiore e dall’azienda Palladio (in commissione in qualità di grande impresa sostenibile, ma esterna al territorio), ha assegnato la vittoria assoluta alla Masoni Industria Conciaria Spa; il Premio Impresa Femminile è stato attribuito a Esanastri, a Zerynth invece è stato assegnato il Premio Giovani.  

La scelta delle aziende vincitrici è avvenuta in seguito alla valutazione di un questionario, distribuito a tutte le PMI associate a UIP, realizzato in collaborazione con l’Università di Pisa. Il 'Premio Sostenibilità e Sicurezza' è stato istituito da UIP nel 2021 per dare visibilità e riconoscimento all’impegno concreto delle aziende pisane nel campo della sostenibilità e dell’adesione agli obiettivi dell’Agenda ONU 2030. Il Premio rientra nell’ambito delle 'iniziative sostenibili' realizzate sul territorio pisano e legate alla adesione al Protocollo d’Intesa Asvis. La provincia di Pisa è sinora la prima e l’unica realtà in Toscana già attiva nell’ambito di azioni e strategie di sviluppo sostenibile.

La firma del Protocollo era avvenuta il 18 novembre 2020 con la partecipazione di Enrico Giovannini (allora portavoce ASVIS e oggi Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile), e delle principali realtà del territorio: Unione Industriale Pisana, Provincia di Pisa, CCIAA di Pisa, ACLI di Pisa, Comune di Pisa, Comune di Cascina, Comune di  Pontedera, Comune di San Giuliano, Comune di San Miniato, Comune di Vecchiano,  Università di Pisa, Scuola Superiore S. Anna di Pisa, Scuola Normale Superiore Pisa, Fondazione Talento all’Opera, CNA di Pisa, Unione Industriale Pisana. Tra il 2020 e il 2021 sono state 169 le 'iniziative sostenibili' realizzate nel quadro dei 17 'goals' dell’Agenda Onu 2030; nello specifico, del totale delle 169 azioni rilevate (e intraprese da enti e aziende in alcuni casi anche prima del 2020), 36 rientrano nel perimetro dell’obiettivo n. 9 (Istruzione di qualità) e 31 in quello del 'goal' n. 21 (Imprese, Innovazione e Infrastrutture).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La prima edizione del 'Premio Sostenibilità e sicurezza' va a Masoni Industria Conciaria Spa

PisaToday è in caricamento