Cronaca Centro Storico / Via Palestro

Presentati i nuovi comandanti dei Carabinieri di Pisa e Pontedera

Giornata di presentazioni di nuovi comandanti e di cambi della guardia per il comando provinciale dei carabinieri di Pisa e Pontedera: il comandante Stefano Bove e Massimo Ienco

Stamattina il comandante provinciale dei Carabinieri Gioacchino Di Meglio ha presentato i due nuovi comandanti delle Compagnie di Pisa e Pontedera. Il capitano Stefano Bove che succede al tenente Colonnello Gianni Fedeli al comando della compagnia di Pisa, e il Capitano Massimo Ienco che prende il posto del Maggiore Alessio Nigro al Comando di quella di Pontedera.

Stefano Bove di 34 anni, sposato e padre di due figli è nato a Salerno, laureato in Giurisprudenza e in Scienze Politiche, ha frequentato il 179° Corso dell’Accademia Militare di Modena. Dal 2002 al 2004 ha prestato servizio presso il 13° Reggimento Carabinieri di Gorizia, specializzato nelle missioni di pace all’estero, partecipando ad operazioni in Kosovo ed in Iraq. Dal 2004 al 2012 ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile di Livorno e le Compagnie di Zogno e Lamezia Terme.

Massimo Ienco, anche lui 34enne, è nativo di Santa Maria Capua Vetere, sposato e padre di un bambino di 10 anni, ha frequentato il 185° corso dell’Accademia Militare di Modena, è in possesso della laurea magistrale in giurisprudenza conseguita presso l’Università di Roma Tor Vergata. Nel 1998 si era arruolato come semplice carabiniere ausiliario, dopo aver frequentato la Scuola sottufficiali, è stato promosso al grado di maresciallo e nel 2005, al termine del corso accademico, è stato nominato sottotenente. È un esperto di informatica ed ha tenuto corsi didattici presso la Scuola marescialli di Firenze per il conseguimento della patente europea di computer. Nel 2010 ha comandato il Nucleo Operativo della Compagnia di Firenze e l’anno successivo ha ottenuto la promozione a capitano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentati i nuovi comandanti dei Carabinieri di Pisa e Pontedera

PisaToday è in caricamento