rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Sulle acque di Marina la prima edizione della Regata Velica Panathlon Repubbliche marinare

Il trofeo si inserisce nella manifestazione del Palio remiero delle Repubbliche marinare e si disputerà domenica 4 settembre

Alla tradizione si aggiunge un nuovo capitolo che, negli auspici del comitato rorganizzatore, può integrare il Palio esistente da quasi settant'anni e godere della medesima longevità, andando a costituirne una costola e un prologo interessante e innovativo. Nell'ambito della Regata dei galeoni a sedile fisso delle Repubbliche marinare debutta infatti la Regata Velica Panathlon delle Repubbliche marinare, che esordirà sulle acque di Marina di Pisa domenica 4 settembre. "Questo nuovo trofeo è nato lo scorso 18 dicembre - spiega Mirco Di Cristofaro, presidente del Panathlon Pisa - quando a Genova i rappresentanti dei quattro Panathlon Club situati nelle antiche Repubbliche stipularono un gemellaggio foriero di progetti e novità". I confronti e le idee sono sfociati nella regata velica che debutterà esattamente una settimana prima rispetto alla regata dei galeoni.

"Pisa ospitò la prima edizione della gara tra le storiche imbarcazioni nel 1956 - commenta con orgoglio Filippo Bedini, assessore alle tradizioni storiche - e adesso possiamo fregiarci anche del debutto di questa seconda regata, che va ad arricchire il programma di una rievocazione storica molto sentita e partecipata". Il trofeo di domenica 4 settembre è stato organizzato dal Panathlon Pisa in collaborazione con lo Yacht Club Reppubliche Marinare che ha il quartier generale su viale D'Annunzio. Il programma prevede la cerimonia di accoglienza degli equipaggi delle altre tre città in gara nella giornata di sabato 3 settembre e l'assegnazione delle imbarcazioni. Successivamente verrà condotta la perlustrazione del campo gara. "Le regate si svolgeranno nelle acque prospicienti, all'incirca, piazza delle Baleari - spiega Andrea Bartelloni, vicepresidente dello Yacht Club - ciascuna imbarcazione sfiderà le altre tre in un girone all'italiana, con regate uno contro uno che assegneranno un punto alla barca vincitrice. Il dettaglio del campo gara sarà definito soltanto a ridosso della partenza, fissata tra le 8.30 e le 9 di domenica mattina, in base alle condizioni del vento. Le due migliori imbarcazioni, al termine del girone, si sfideranno per il trofeo in una finale alla meglio dei tre round".

L'equipaggio della barca pisana è 'fatto in casa': "Prenderanno parte al palio tre iscritti allo Yacht Club - prosegue Bartelloni - un senior, un under 25 e una ragazza. Per regolamento questa deve essere la composizione degli equipaggi". "Poter ospitare la primissima edizione di questo nuovo palio è un vanto e un onere - aggiunge Andrea Da Roit, governatore di Panathlon Toscana - siamo però orgogliosi di posare la pietra miliare di questa bella manifestazione, che ci auguriamo possa attirare sulla costa pisana tanti appassionati e curiosi". Il filo conduttore tra le imbarcazioni a vela e la rievocazione dei fasti delle antiche Repubbliche marinare è collegato "al fatto che, accanto alle imbarcazioni a remi, la navigazione nel Medioevo avveniva anche con le barche spinte dalla forza del vento" commenta Bedini. "Questo nuovo trofeo è la migliore introduzione al Palio dell'11 settembre che ospiteremo sulle acque dell'Arno - conclude il sindaco Michele Conti - ne costituisce il prologo e si inserisce nel solco della gara agonistica animata da valori quali l'amicizia, il rispetto, l'esaltazione di radici storiche centrali per lo sviluppo di tutto il Paese. Inoltre Pisa ospita un altro evento capace di attirare molte presenze: in questa stagione di ripartenza dopo gli anni complicati che abbiamo appena vissuto, è un ulteriore aspetto positivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulle acque di Marina la prima edizione della Regata Velica Panathlon Repubbliche marinare

PisaToday è in caricamento