rotate-mobile
Cronaca Cascina

Cascina col fiato sospeso: è partito il conto alla rovescia per il passaggio della '1000 Miglia'

Il 17 giugno la carovana di auto d'epoca transiterà per Corso Matteotti

Cascina ritrova la '1000 Miglia' dopo sette anni e lo fa nella terza tappa dell’edizione 2022, in programma per il 17 giugno. A presentare la manifestazione c’erano il sindaco Michelangelo Betti, l’assessore alla cultura e al turismo Bice Del Giudice, l’assessore allo sport Francesca Mori, il vicepresidente del comitato operativo '1000 Miglia' Giuseppe Cherubini e Donato Antonio Todisco, in rappresentanza dello sponsor locale Todisco Group con i marchi 'Società Chimica Emilio Fedeli Spa' e 'Tellerini Spa'. "Poter ospitare di nuovo la 1000 Miglia è motivo di grande soddisfazione - è stato il saluto del sindaco Betti - Corso Matteotti si animerà di nuovo di auto storiche non solo il 17 giugno ma anche nei giorni precedenti con eventi collaterali affascinanti. E' un’iniziativa di promozione del territorio, memoria storica e passione per l’auto che va ben oltre il mondo degli appassionati dei motori. Cascina può ospitare questa manifestazione grazie alla sinergia tra amministrazione comunale, associazioni del territorio e mondo dell’imprenditoria: un’unità di intenti non facile da sviluppare, sintomo della volontà dell’intera comunità di riportare qua la '1000 Miglia' in un momento in cui si cerca di tornare alla normalità".

Tutta Cascina ha lavorato per riportare sul corso il passaggio della carovana più famosa del mondo. "Con tutta la giunta abbiamo fortemente voluto e caldeggiato il passaggio da Cascina della '1000 Miglia' - ha sottolineato Bice Del Giudice - perché c’è assoluto bisogno di bellezza e di eccezionalità. E quando si parla di questo, non si può non parlare della corsa più bella e affascinante del mondo. Dopo tanti anni, siamo riusciti a riportare a Cascina questo evento e da qui vogliamo ripartire: siamo consapevoli dell’importanza di questa manifestazione, una vetrina mondiale e un volano imprescindibile anche per lo sviluppo artistico e turistico della nostra città. La qualità è fondamentale per ripartire e siamo riusciti a portare qua la '1000 Miglia' grazie al contributo del gruppo Todisco". Una scelta ponderata e condivisa da tutta la giunta, come ha rimarcato Francesca Mori. "C’è stato un lavoro congiunto di tutta l’amministrazione comunale con il territorio per riportare a Cascina questa manifestazione. La '1000 Miglia' è molto più che sport: è cultura, è storia e non possiamo che essere orgogliosi di averla di nuovo sulle nostre strade. Cascina è un territorio molto ricco di cose da offrire e puntiamo ad avere qui la '1000 Miglia' anche nei prossimi anni".

Giuseppe Cherubini, vicepresidente del comitato operativo '1000 Miglia', è entrato più nei dettagli di questo atteso passaggio. "Abbiamo impiegato un secondo ad accettare la candidatura di Cascina e devo ringraziare Valeria Bastoncelli che anche questa volta si è prodigata per far passare la '1000 Miglia' da qua. Quest’anno ricorrono anche i 100 anni della nascita dell’Aci di Pisa, che ringrazio per il supporto. La colonna di auto che attraverserà Cascina il 17 giugno è composta da 110 supercar Ferrari, una decina di auto elettriche, 425 auto storiche e 30 modelli unici: una carovana lunghissima per un evento che non si potrebbe realizzare senza il fondamentale aiuto della polizia stradale e delle forze dell’ordine. La '1000 Miglia', però, si differenzia da tutte le altre gare del mondo per il calore della gente che accompagna il passaggio delle auto. I concorrenti arriveranno da oltre 40 paesi, rappresentando tutti i continenti, a dimostrazione della bellezza di questa corsa. La prima Ferrari arriverà qua alle 13.30 e Corso Matteotti sarà l’unico centro cittadino ad ospitare sei prove cronometrate".

A chiudere la conferenza di presentazione è stato lo sponsor: "Mi fa molto piacere essere qua - ha detto Donato Antonio Todisco - e sono lieto di sponsorizzare il passaggio della 1000 Miglia da Cascina. Seguo da anni questa corsa e sono sempre stato affascinato dalle auto sportive, tanto che ne posseggo un paio. Non vediamo l’ora di arrivare al 17 giugno". Come tappa di avvicinamento alla '1000 Miglia', però, domenica 12 giugno dalle 8 alle 13 andrà in scena il tributo Ferrari e auto storiche, con esposizione delle vetture in corso Matteotti grazie alla collaborazione con la Scuderia Ferrari Club Cascina e il Club Automobilistico La Gherardesca Cascina.

Dopo le prime due giornate di gara e la conclusione della seconda tappa nella splendida cornice di Via Veneto a Roma, sin dalle prime ore di venerdì 17 giugno le auto inizieranno la risalita verso nord, sosteranno a Siena per il pranzo e da qui ripartiranno verso il territorio cascinese. Le auto ammesse alla corsa, che quest'anno celebra i novantacinque anni dalla prima 1000 Miglia del 1927 e la quarantesima rievocazione, arriveranno a Cascina percorrendo la strada statale 67 Tosco-Romagnola (SS 67), arteria che rappresenta uno dei più importanti collegamenti tra la Toscana e l’Emilia-Romagna. Verso le 13.30, centodieci Ferrari moderne iscritte al Ferrari Tribute saranno le prime a effettuare le prove cronometrate previste lungo Corso Giacomo Matteotti, seguite dalle oltre 400 auto storiche partecipanti alla 1000 Miglia 2022, attese intorno alle 14.30. Subito dopo il passaggio nel centro cittadino, le auto torneranno sulla Tosco-Romagnola per poi prendere via Nazario Sauro e imboccare la FI-PI-LI dirette verso la Versilia, il Passo della Cisa e concludere la tappa a Parma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina col fiato sospeso: è partito il conto alla rovescia per il passaggio della '1000 Miglia'

PisaToday è in caricamento